Crisi di governo: Conte incassa la fiducia della Camera, oggi il voto al Senato (VIDEO)

19 Gennaio 2021, di Mariangela Tessa

Crisi di governo: Conte incassa la fiducia della Camera, oggi il voto al Senato 

Dopo aver incassato la fiducia alla Camera, con 321 voti a favore, sei voti oltre la maggioranza assoluta pari a 315, oggi il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ora la palla passa al Senato dove i numeri sono strettissimi. raggiungere quota 161 è al momento considerato un miraggio. Nella votazione di ieri, ventisette sono stati gli astenuti, 259 i voti contrari. Italia Viva ha confermato la scelta di astenersi.

 

Crisi di governo, al Senato strada tutta in salita

Tornando al Senato, la maggioranza assoluta di 161 voti appare fuori portata. Il sostegno al governo oscilla tra 154 e 156 voti, senza grandi progressi da domenica. Decisive le ultime ore, per vedere se l’appello del presidente del Consiglio ai ‘volenterosi’ ha colto nel segno, se farà proseliti al Senato.

L’appuntamento è per questa mattina: il presidente del Consiglio parlerà alle 9.30 a Palazzo Madama, con un discorso che sarà simile – se non uguale – a quello di ieri alla Camera.

“In Senato Conte non avrà la maggioranza assoluta, anzi, dovrà richiamare in servizio i senatori a vita, persone che non vengono mai a votare, che Grillo voleva abolire” ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Tg2 Post su Rai 2.

Polverini in soccorso di Conte

“Il mio è un appello molto chiaro e nitido: c’è un progetto politico ben preciso e articolato che mira a rendere il Paese più moderno e a completare tante riforme e interventi già messi in cantiere”, ha detto ieri Conte nell’aula di Montecitorio prima del voto. “Sappiate che questo è il momento giusto per contribuire alla prospettiva di governo, declinata in senso europeista e anti-sovranista”, dice quindi il premier rivolgendosi a quanti intendono farsi “costruttori”. “Servono volenterosi, a chi ha a cuore il destino dell’Italia dico ‘aiutateci'”, ha detto Conte nel suo intervento in tarda mattinata.

All’appello per evitare una crisi di governo ha risposto in particolare Renata Polverini: l’esponente di Forza Italia ha votato sì alla fiducia, contro la linea del partito guidato da Silvio Berlusconi. Alla Camera, in soccorso del governo hanno votato anche 7 ex deputati grillini non iscritti ad alcuna componente: si tratta, come si legge dai tabulati, di Piera Aiello, Nadia Aprile, Silvia Benedetti, Rosalba De Giorgi, Alessandra Ermellino, Lorenzo Fioramonti, Raffaele Trano.

Renzi: “Noi domani? Vediamo. Comunque è a termine”

Cosa farà Iv oggi al Senato sulla fiducia a Conte? “Vedremo cosa dirà Conte”, ha detto Matteo Renzi nel corso della ‘Maratona Mentana’ su La7. A ogni modo, osserva il leader Iv, “se anche domani (ogg ndr) ottengono la fiducia, è comunque un governo a termine. Ci aspettavamo 340 voti alla Camera e ne hanno presi 321″.