Cina in crescita: apre a Londra una clearing bank in renminbi – yuan

10 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Una stanza di compensazione per transazioni in yuan sarà ufficialmente creata, nel corso di questo mese, nel Regno Unito. Lo ha annunciato Mark Boleat, presidente della Commissione Politica e delle Risorse della City di Londra, precisando che il lancio conferma le crescenti attività finanziarie denominate in yuan, trattate da Londra.

La notizia arriva in un momento in cui cresce l’importanza della valuta cinese nelle transazioni commerciali, soprattutto sulla scia delle ritorsioni di Mosca contro gli Usa e, dunque, contro il dollaro.

L’annuncio conferma gli sforzi di Londra, volti a far diventare la capitale della finanza europea un centro offshore in yuan. Altre piazze finanziarie che stanno andando in quella direzione sono quelle di Francoforte, Parigi, Svizzera e Lussemburgo.

Il lancio, a Londra, è successivo a un memorandum tra Cina e Regno Unito che è stato siglato ad aprile. La Cina ha firmato un memorandum anche in Germania, per la creazione di una stanza di compensazione a Francoforte.

Boleat ha anche anticipato un altro annuncio, relativo all’apertura di nuove filiali di banche cinesi. (in precedenza, gli istituti di credito cinesi, così come nel caso di altri istituti internazionali, potevano solo dar vita a sussidiarie, soggette alle rigide richieste di capitali che sono imposte anche alle banche britanniche locali) .

Di conseguenza, le attività di erogazione di prestiti e la capacità di finanziamento erano proporzionali al bilancio della stessa controllata.

Con l’apertura di nuove filiali, la capacità di prestiti e di finanziamenti sarà invece proporzionale alla dimensione del bilancio della casa madre, consentendo alle aziende cinesi di avere accesso a linee di credito e servizi di finanziamento più ampi.