Buffett, Dalio, Soros: le 3 azioni preferite dalle leggende di Wall Street

19 Luglio 2021, di Alberto Battaglia

Buffett, Dalio, Soros: le 3 azioni preferite dalle leggende di Wall Street

Il mercato azionario, dopo il più rapido tracollo della sua storia nel febbraio e marzo del 2020, ha messo in mostra uno dei suoi rally più spettacolari. Di conseguenza, la crisi Covid si è rivelata una grande opportunità soprattutto per gli investitori più pronti a cogliere i frutti del recupero sui mercati.
Quando si parla di professionisti dell’investimento, alcuni nomi balzano facilmente in testa: ma su cosa investono la maggioranza del denaro che hanno a disposizione? WalletHub ha analizzato le registrazioni presso la Sec di oltre 400 hedge fund, mettendo in luce le tre azioni preferite da ciascuno.

Buffett, Dalio, Soros & co: i titoli preferiti

Ecco alcuni dei nomi più celebri di Wall Street e le rispettive scelte sui mercati azionari:

  • Warren Buffett; Berkshire Hathaway, holding. Per l’oracolo di Omaha il portafoglio, come avevamo già avuto modo di raccontare, è particolarmente concentrato. Occupano le prime tre posizioni, nel portafoglio della holding Apple (il cui peso è pari al 38%), Bank of America (14,28%) e American Express (8,23%).
  • Ray Dalio; Bridgewater Associates, hedge fund. Le tre azioni preferite sono Walmart, che risulta anche la più acquistata nel corso dell’ultimo trimestre, Procter & Gamble e Coca-Cola Company. Secondo il filing più aggiornato il titolo più venduto nell’ultimo periodo è stato quello Microsoft.
  • George Soros; Soros Fund Management, family office. Le tre azioni più pesanti in portafoglio: Liberty Broadband, DR Horton e Amazon, che risulta anche il titolo più acquistato nell’ultimo periodo.
  • Carl Icahn; Icahn Enterprises, family office. Già considerato da Forbes come l’11esimo hedge fund manager più pagato al mondo nel 2019, la società di Carl Icahn investe con forza in Occidental Petroleum, Cvr Energy e Cheniere Energy.
  • Jim Simons, Renaissance Technologies, hedge fund. La società fondata dal matematico Jim Simons, il 64esimo uomo più ricco al mondo, investe soprattutto in: VeriSign, e in due grossi nomi del lavoro da remoto, Zoom Video Communications e Atlassian Corporation.