Borse: corre Ferrari, a Milano focus su trimestrali banche

31 Luglio 2017, di Daniele Chicca

Seduta lievemente positiva per le Borse europee con Ferrari che mette il turbo a Piazza Affari dopo la doppietta nell’ultimo Gran Premio di Formula Uno che ha visto la vittoria del pilota Sebastien Vettel e il secondo posto del suo compagno di squadra Kimi Räikkönen in Ungheria. Le tensioni geopolitiche non sembrano pesare sull’azionario, mentre spingono nella prima parte di giornata al rialzo i prezzi del petrolio. A influire sulle quotazioni dell’oro nero, balzato sopra i 50 dollari al barile, sono prima in positivo le minacce degli Usa di imporre sanzioni contro il Venezuela, dopo che è stata votata l’assemblea costituente voluta dal presidente Nicolas Maduro, poi in negativo i dati sulle scorte. La produzione dei paesi Opec, spinta dall’offerta proveniente dalla Libia è aumentata di 90 mila barili al giorno questo mese salendo ai massimi del 2017.

Non sembra invece pesare per il momento il deludente dato macro giunto dalla Cina, dove l’indice dell’attività manifatturiera ha fatto registrare in luglio il primo calo da marzo con una performance inferiore alle attese, a 51,4 da 51,7 in luglio contro un consensus per una performance a 51,6. Gli investitori guardano anche all’intensificarsi delle tensioni internazionali dopo la decisione del presidente russo Vladimir Putin di espellere già da settembre 755 diplomatici americani in risposta alle nuove sanzioni varate contro la Russia dal Congresso. In contemporanea da Pechino è giunto un monito alla presidenza Trump a non legare le questioni commerciali fra i due paesi al dossier sulla Corea del Nord, che sabato ha testato un missile nucleare che avrebbe potuto raggiungere gli Stati Uniti. Usa e Cina non hanno trovato una linea comune su come gestire il problema.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 31 Luglio 20179:39

A Milano il Ftse Mib guadagna in avvio lo 0,27% mentre il Ftse All Share prende lo 0,26%. Pressoché bloccate sulla parità invece Parigi e Francoforte. Fra i titoli scambiati a Milano, da segnalare il rialzo dell’1,90% messo a segno da Ferrari dopo la doppietta realizzata ieri nel Gran Premio di Ungheria. Sale dello 0,92% anche Fincantieri in attesa dell’incontro domani a Roma fra il ministro francese dell’economia Bruno Le Maire e i ministri dell’economia Pier Carlo Padoan e dello sviluppo economico Carlo Calenda per cercare di trovare una soluzione alla vicenda dei cantieri di Saint Nazare.

Daniele Chicca 31 Luglio 20179:40

Tra gli altri mercati sul valutario dopo i dati sulle vendite al dettaglio in Germania l’euro è in lieve calo sul dollaro (-0,09% a 1,1739 dollari), mentre il cross con lo yen è fissato a 129,84 (da 130,17). Il cambio dollaro/yen si attesta invece a 110,66 yen (110,73).

Daniele Chicca 31 Luglio 20179:41

Quanto alle materie prime, il petrolio continua seppur senza grandi strappi, la sua parabola ascendenza sulla scia delle varie tensioni geopolitiche. Il contratto americano Wti con consegna a settembre guadagna lo 0,40% portandosi a 49,90 dollari al barile. Sul fronte obbligazionario, il rendimento dei Btp a dieci anni è fissato a 2,13 punti mentre lo Spread tra i tassi Btp e Bund decennali si attesta a 159 punti, uno in più della chiusura di venerdì

Daniele Chicca 31 Luglio 20179:41

Quanto alle materie prime, il petrolio continua seppur senza grandi strappi, la sua parobala ascendenza sulla scia delle varie tensioni geopolitiche. Il contratto americano Wti con consegna a settembre guadagna lo 0,40% portandosi a 49,90 dollari al barile. Sul fronte obbligazionario, il rendimento dei Btp a dieci anni è fissato a 2,13 punti mentre lo Spread tra i tassi Btp e Bund decennali si attesta a 159 punti base, un punto sopra la chiusura di venerdì.

Daniele Chicca 31 Luglio 20179:56

In questo grafico si vede bene come la crisi economica in Venezuela e gli scontri violenti nelle strade di Caracas, hanno spinto in rialzo ai massimi di due mesi i prezzi del greggio.

Brent crude over the last quarter

Daniele Chicca 31 Luglio 201711:50

Dati importanti arrivano dal fronte del mercato del lavoro in Europa. La disoccupazione in area euro ha toccato i minimi di otto anni al 9,1% in giugno, in calo dal 9,2% del mese precedente. È la percentuale più bassa da febbraio 2009, dopo che la crisi finanziaria iniziata negli Stati Uniti aveva trascinato l’Europa in una fase di recessione economica.

È un segnale di irrobustimento dell’area, andamento favorito dai miglioramenti registrati in particolare in Spagna e in Francia. La disoccupazione nell’Unione Europea è rimasta invariata al 7,7%, un livello che rappresenta i minimi dal 2008.
Europe’s jobs recover

Daniele Chicca 31 Luglio 201712:13

A Milano il Ftse Mib guadagna in avvio lo 0,27% mentre il Ftse All Share prende lo 0,26%. Pressoché bloccate sulla parità invece Parigi e Francoforte. Fra i titoli scambiati a Milano, da segnalare il rialzo dell’1,90% messo a segno da Ferrari dopo la doppietta realizzata ieri nel Gran Premio di Ungheria. Sale dello 0,92% anche Fincantieri in attesa dell’incontro domani a Roma fra il ministro francese dell’economia Bruno Le Maire e i ministri dell’economia Pier Carlo Padoan e dello sviluppo economico Carlo Calenda per cercare di trovare una soluzione alla vicenda dei cantieri di Saint Nazare.

Daniele Chicca 31 Luglio 201712:31

In seguito alla pubblicazione dei dati positivi su inflazione e disoccupazione in Eurozona, la moneta unica aveva azzerato le perdite nei confronti del dollaro Usa, ma ora è tornata a cedere.

Daniele Chicca 31 Luglio 201713:08

A giudicare dalla prova dei future sugli indici della Borsa Usa, l’avvio di settimana dovrebbe essere lievemente positivo a Wall Street dopo un venerdì in lieve calo per S&P 500 e Nasdaq.

Daniele Chicca 31 Luglio 201713:12

Sull’obbligazionario è fuga dai Bond emessi dal Venezuela. I trader sono preoccupati dalla possibilità che gli Stati Uniti impongano sanzioni dopo il voto “nel sangue” di domenica sull’Assemblea Costituente. Durante gli scontri tra opposizione e forze governative sono morte 13 persone.

Il prezzo dei bond a lungo termine del paese denominati in dollari è calato di quasi un punto percentuale pieno stando ai dati degli schermi Thomson Reuters. Il valore dei Bond societari emessi dal gruppo petrolifero Petróleos de Venezuela è anch’esso in netto ribasso. L’azienda compra greggio Usa e ne fa una miscela con il petrolio di sua produzione per poi esportarlo. Una qualsiasi misura punitiva dell’America danneggerebbe i profitti della società. Il Venezuela è il quarto paese esportatore di greggio al mondo ma attraversa da tempo una crisi economica.

Daniele Chicca 31 Luglio 201716:09

L’indice PMI di Chicago mostra un raffreddamento dell’attività manifatturiera nell’area. L’economia della regione ha fatto registrare una bella espansione in giugno prima di rallentare in luglio, un segnale che le aziende sono ancora piene di fiducia nonostante i problemi dell’amministrazione Trump e lo stallo politico a Washington DC.

Il barometro dell’attività aziendale di Chicago è scivolato a 58,9 punti dai 65,7 di giugno, che rappresentavano i massimi di tre anni. Si interrompe così la striscia di cinque rialzi mensili consecutivi. È una battuta d’arresto, insomma, ma l’attività continua a essere in espansione (sopra i 50 punti). L’indice è important perché serve da indicatore sull’andamento dell’economia statunitense in generale visto che ha un parco aziende molto diversificato nei settori più importanti in America.

Daniele Chicca 31 Luglio 201716:12

Oggi i prezzi dell’oro hanno raggiunto i massimi in sette settimane: i rialzi e gli ordini d’acquisto sono alimentati dal ritracciamento del dollaro e dai dati economici Usa non convincenti che generano dubbi sulla capacità della Federal Reserve di imporre un altro rialzo dei tassi quest’anno. Una stretta monetaria è studiata per contrastare l’inflazione e tende a rafforzare una moneta.

Bank of America ha tuttavia pubblicato un’analisi in cui si esprime ottimismo sulle prospettive del dollaro Usa: negli ultimi cinque anni, infatti, quando il biglietto verde è stato così tanto venduto ha sempre reagito bene ed è poi rimbalzato. Secondo gli analisti non dovrebbe rompere al ribasso la media mobile a 200 giorni.

Daniele Chicca 31 Luglio 201716:39

Sempre in ambito macro andando a guardare come va l’immobiliare Usa, in giugno, su base mensile, le vendite di case con contratti in corso sono salite (+1,5%) per la prima volta dopo quattro mesi. Tuttavia, se si contestualizzano i dati e si guarda alla “big picture”, il dato è invariato rispetto a due anni fa come si vede bene nel grafico sotto riportato. Rispetto al 2016 sono in aumento dello 0,7%.

Daniele Chicca 31 Luglio 201716:40

Nel primo pomeriggio le Borse europee scambiano in progresso.

Daniele Chicca 31 Luglio 201716:43

Gli indici di Wall Street viaggiano in lieve rialzo: i guadagni sono sufficienti al Dow Jones per raggiungere nuovi record assoluti. 

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:26

Quando mancano pochi minuti alla chiusura il listino italiano sale dello 0,35% spinto da Italagas, Yoox, Telecom e A2A. Male invece fanno Luxottica, Leonardo, Tenaris e Pop Emilia. Le altre Borse europee sono contrastate. Il petrolio intanto ritraccia: dopo un balzo del contratto Wti sopra i 50 dollari al barile, sulla scia delle minacce degli Usa di imporre sanzioni contro il Venezuela, i prezzi pagano i dati sulle scorte.

La produzione dei paesi Opec, spinta dall’offerta proveniente dalla Libia è aumentata di 90 mila barili al giorno questo mese salendo ai massimi del 2017. Il future sul Brent è al momento in calo dello 0,4% a quota $52,28 al barile. In precedenza aveva toccato un massimo intraday di $52,92.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:27

Quando mancano pochi minuti alla chiusura il listino italiano sale dello 0,35% spinto da Italagas, Yoox, Telecom e A2A. Male invece fanno Luxottica, Leonardo, Tenaris e Pop Emilia. Piaggio balza del +4%. Le altre Borse europee sono contrastate. Il petrolio intanto ritraccia: dopo un balzo del contratto Wti sopra i 50 dollari al barile, sulla scia delle minacce degli Usa di imporre sanzioni contro il Venezuela, i prezzi pagano i dati sulle scorte.

La produzione dei paesi Opec, spinta dall’offerta proveniente dalla Libia è aumentata di 90 mila barili al giorno questo mese salendo ai massimi del 2017. Il future sul Brent è al momento in calo dello 0,4% a quota $52,28 al barile. In precedenza aveva toccato un massimo intraday di $52,92.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:34

Sul Forex, la sterlina si è portata sui massimi di dieci mesi nei confronti del dollaro. La moneta britannica, così come gli asset denominati in dollari Usa, approfitta della debolezza del biglietto verde il quale paga l’incertezza alimentata dalle ultime azioni politiche e dai commenti del presidente Trump.

La sterlina scambia in progresso dello 0,35% in questo momento, attestandosi in area $1,3178. Prima in seduta ha anche toccato un picco di $1,32, soglia raggiunta per la prima volta dal 16 settembre.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:36

Tra i titoli protagonisti della seduta italiana, oltre a Piaggio, si può citare Carige. Le azioni sono entrate in asta di volatilità per eccesso di rialzi. Il titolo ha messo a segno un rialzo del 10,11% in seguito all’annuncio del processo di cessione di alcuni asset e alle parole pronunciate dall’amministratore delegato.

La banca ha avviato un processo di cessione di attività, che riguarda i crediti in sofferenza, la piattaforma di gestione degli Npl, gli asset immobiliari di pregio, Creditis Spa e il business merchant book. Si profila un impatto positivo sul patrimonio di almeno 200 milioni di euro. Carige sta inoltre predisponendo una virtual data room per gli Npl, che ha come obiettivo la cessione di un portafoglio di almeno 1,2 miliardi lordi.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:41

Il CEO Elon Musk ha annunciato che Tesla ha ricevuto oltre mezzo milione di prenotazioni per la nuova Model 3. La società punta a terminare le consegne delle auto elettriche per le grandi masse prenotate entro la fine del 2018.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:41

Tra le materie prime, il contratto sul petrolio Wti viaggia in area 49,4 dollari al barile. Il mese di luglio per il greggio potrebbe diventare il miglior mese dell’anno sulla notizia che ci sarà un meeting tecnico tra i Paesi produttori che si aggiunge alla minaccia di embargo degli Usa nei confronti del Venezuela.

Daniele Chicca 31 Luglio 201717:41

Sul Forex, la sterlina si è portata sui massimi di dieci mesi nei confronti del dollaro. La moneta britannica, così come gli asset denominati in dollari Usa, approfitta della debolezza del biglietto verde il quale paga l’incertezza alimentata dalle ultime azioni politiche e dai commenti del presidente Trump.

La sterlina scambia in progresso dello 0,35% in questo momento, attestandosi in area $1,3178. Prima in seduta ha anche toccato un picco di $1,32, soglia raggiunta per la prima volta dal 16 settembre. Il cross euro dollaro è in progresso a quota $1,179.

Daniele Chicca 31 Luglio 201718:07

Risultati contrastanti per le Borse europee nella prima seduta della settimana e l’ultima del mese di luglio. Piazza Affari, Londra e Zurigo hanno chiuso in rialzo, mentre Parigi e Francoforte hanno ceduto il passo.

Daniele Chicca 31 Luglio 201718:07

La Borsa di Milano ha chiuso in moderato progresso l’ultima seduta del mese. In cima al listino chiude Yoox, in rialzo del 3%. Seguono a ruota i titoli Italgas e Telecom Italia. In ribasso invece Luxottica, che prosegue il momentum negativo innescato dall’annuncio di Essilor di un taglio alle stime per il 2017. Negative Leonardo e Tenaris.

Daniele Chicca 31 Luglio 201718:08

La Borsa di Milano ha chiuso in moderato progresso l’ultima seduta del mese. In cima al listino chiude Yoox, in rialzo del 3%. Seguono a ruota i titoli Italgas e Telecom Italia. In ribasso invece Luxottica, che prosegue il momentum negativo innescato dall’annuncio di Essilor del taglio delle stime per il 2017. Negative Leonardo e Tenaris.