Borse rimbalzano, Spread e tassi Btp ai minimi di un mese

10 Settembre 2018, di Daniele Chicca

Complico il riscatto del settore finanziario, la Borsa italiana, una delle peggiori piazze finanziarie non soltanto d’Europa ma del mondo industrializzato in agosto, accelera con un rialzo di più di un punto e mezzo percentuale. Piazza Affari prova a riscattarsi dopo un’estate sottotono, spinta dalla corsa delle banche, aiutate a loro volta dal rientro della tensione sui Btp. Sul secondario i rendimenti dei titoli di Stato a breve scadenza e lo Spread con i Bund (sotto 240 punti base) scendono ai minimi di un mese (vedi grafico), favoriti dalle rassicurazioni di Giovanni Tria. Secondo il ministro dell’Economia le riforme saranno graduali ed è “inutile spendere se poi lo spread sale” e rende più costosi gli interessi per finanziarsi sui mercati.

Tria ha aggiunto che secondo lui i rendimenti dei Btp scenderanno non appena il governo inizierà a implementare le sue politiche per migliorare l’economia con misure fiscali “prudenti”. Anche se per ora i trader sul Forex hanno ignorato i problemi e rischi di bilancio in Italia, l’euro potrebbe trarre vantaggio da una legislazione fiscalmente “responsabile”. Il testo della legge di  bilancio deve essere presentato in parlamento entro il 27 settembre. I due vice premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio avevano innervosito i mercati nelle ultime settimane, parlando della possibilità di sforare o per lo meno sfiorare il tetto sul deficit del 3% per poter mantenere le promesse elettorali, costituite da manovre assai dispendiose per le casse statali di un paese che ha il secondo debito pubblico maggiore d’Europa.

Secondo Francesco Lamanna, analista di Investing.com, all’indice Ftse Mib, in rialzo di quasi due punti percentuali a un certo punto oggi, “sono bastate le rassicuranti dichiarazioni del ministro (dell’Economia) Tria circa la volontà di rispetto dei parametri Europei nella manovra Italiana, per far scattare la corsa agli acquisti sui titoli del principale indice italiano e la riduzione dello spread Bund/Btp“.

Si tratta di un rally – osserva sempre lo strategist – che, al momento, ha raggiunto il 2,35% rispetto alla precedente chiusura e non accenna ad alcun cedimento. “Una indubbia dimostrazione della ferma volontà di recupero presente fra gli operatori. Durerà? È piuttosto probabile, almeno nel brevissimo e breve periodo, molti tuttavia, gli ostacoli e le difficoltà, anche di carattere ‘tecnico’, da superare”.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 10 Settembre 201813:39

Le banche mondiale stavano per subire la striscia di sedute negative più lunga da inizio 2016, ma i rialzi di oggi l’hanno impedito. Le tensioni commerciali tra Usa e Cina e un altro rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve sono i due elementi di nervosismo principali. Torna temporaneamente il sereno, invece, in Italia, con lo Spread sceso sotto i 240 punti base e la Borsa italiano in rialzo di quasi il 2% nel primo pomeriggio.

Daniele Chicca 10 Settembre 201814:08

L’indice paneuropeo è in rialzo dello 0,4% circa, trascinato da banche, utilities e telecomunicazioni. Più fiacco il settore automobilistico che paga i timori legati alla guerra a colpi di dazi tra Cina e Usa

Daniele Chicca 10 Settembre 201814:09

L’indice paneuropeo è in rialzo dello 0,4% circa dopo un avvio in sordina. A trascinare l’EuroStoxx 600 sono banche, utilities e telecomunicazioni. Più fiacco il settore automobilistico che paga i timori legati alla guerra a colpi di dazi tra Cina e Usa

Daniele Chicca 10 Settembre 201814:34

Trump ha annunciato che il governo Usa è pronto a imporre nuovi dazi su quasi tutti i beni e prodotti importati dalla Cina, minacciando dunque di adottare tariffe più alte su 267 miliardi di dollari di beni oltre alle importazioni per un valore di $200 miliardi che già rischiano di cadere vittime delle misure protezioniste degli Stati Uniti.

Daniele Chicca 10 Settembre 201817:43

Le Borse europee hanno chiuso la seduta in rialzo, guidate dalle banche, nonostante i settori più esposti all’export continuino a soffrire delle tensioni commerciali tra Usa e Cina. L’indice EuroStoxx 50 è positivo dello 0,56%. In calo Bayer, Safran e Basf.

Daniele Chicca 10 Settembre 201817:44

La Borsa di Milano ha messo a segno un rialzo deciso, con il Ftse MIB che corre in solitaria rispetto al resto d’Europa (+2,66%). Piazza Affari viene spinta dalle banche e dal calo dello spread Btp/Bund grazie alle parole rassicuranti giunte nel weekend da vari esponenti del Governo su conti pubblici e manovra finanziaria. In forte rialzo anche Leonardo, Mediaset, Enel, Italgas e Saipem.

Daniele Chicca 10 Settembre 201817:45

Tra gli altri mercati, alla chiusura dei mercati europei il cambio euro dollaro quota $1,16 mentre il contratto Wti sul petrolio è podo variato in area 67,9 dollari al barile.