Borse in difficoltà per tensioni commerciali e G7, Spread torna ad allargarsi

8 Giugno 2018, di Daniele Chicca

Si interrompe la corsa dei listini azionari europei, mentre va in scena il G7 tra i leader di governo in Quebec. Nelle sale operative prevale la cautela per via dei timori sulla guerra commerciale tra gli Stati Uniti e il resto del mondo. Male le Borse asiatiche (Nikkei -0,56%) dopo la chiusura a due velocità di Wall Street. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,38%, ai massimi di circa tre mesi, mentre l’indice S&P 500 ha perso una percentuale marginale (0,07%) e il Nasdaq Composito – il paniere più positivo nel 2018 – è arretrato dello 0,7%.

Nel frattempo tornano a farsi sentire le tensioni sul secondario italiano in vista dell’irrigidimento delle politiche monetarie della Bce e per via delle persistenti incertezze sulle misure che intraprenderà il governo Conte in ambito di spese, investimenti e conti pubblici. Lo Spread tra i Btp e i Bund decennali, dopo essersi ampliato ieri a 258 punti base, oggi tocca i 280 punti base. L’obbligazionario in generale paga la brusca discesa dei tassi dei Treasury Usa. Il rendimento del BTp decennale, intanto, scambia oltre il 3%. L’idea è che l’Italia rimanga ostaggio della Bce e che se Lega e M5S cercheranno di sfidare Bruxelles sul campo del deficit e dei vincoli di bilancio, la Commissione Europea riserverà al governo anti sistema “del cambiamento” lo stesso trattamento riservato a Londra dopo la Brexit.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 8 Giugno 201810:59

Questo è l’andamento dei principali listini azionari al momento:

Eurostoxx -0,7%
DAX -1,1%
FTSE 100 -0,6%
CAC 40 -0,7%
IBEX -0,8%
FTSE MIB -1,2%
Hang Seng in calo del 2%.

I ribassi delle Borse stanno influendo anche sui tassi di cambio e in particolare sullo yen, con il cross dollaro yen che scende ai minimi di seduta di 109,42 yen.

Daniele Chicca 8 Giugno 201815:38

L’andamento per le Borse è al ribasso anche poco prima dell’avvio di Wall Street in un contesto di avversione generale al rischio. Apple, Italia e mercati emergenti sono tra i settori che più patiscono la situazione di nervosismo attuale.

Daniele Chicca 8 Giugno 201815:40

Apple, in calo di quasi il 2,5% nelle contrattazioni europee a Francoforte, paga le notizie riportate da Nikkeri secondo cui la società americana avrebbe avvertito i gruppi della sua catena di approvvigionamento di un calo dei nuovi ordini per la componentistica del nuovo modello di iPhone.

Daniele Chicca 8 Giugno 201815:57

Dopo che l’Argentina ha ottenuto un prestito da 50 miliardi di dollari dal Fondo Monetario Internazionale, il peso – la valuta nazionale – contrariamente alle attese è scivolato ai nuovi minimi. Si tratta della linea creditizia più consistente mai concessa dal fondo. La Banca centrale ha annunciato che avrebbe eliminato la barriera di 25 peso per ogni dollaro imposta a inizio maggio per scongiurare una crisi valutaria. Non a caso, il peso, a causa di un calo del 2,3%, ha violato quella soglia oggi e ora un dollaro vale 25,55 peso.

Daniele Chicca 8 Giugno 201818:29

Finale d’ottava difficile per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,89% a quota 21.355 punti avvicinando i minimi annui toccati lo scorso 29 maggio (quando ha chiuso a 21.350).