Borse ed euro ampliano cali: stressati da Corea, Francia e Fed

11 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Borse ed euro ancora in ribasso quest’oggi. I leader dei ministeri degli Esteri del G7 riuniti a Lucca stanno cercando di trovare un accordo per isolare Assad in Siria e tentare quindi di stabilizzare la situazione in Medio Oriente e nella Penisola coreana. Intanto il mercato obbligazionario vive momenti di tensione per via dell’avvicinarsi delle elezioni in Francia. Due dei quattro candidati favoriti per la vittoria finale, Marine Le Pen e Jean-Luc Mélenchon, sono – anche se in misura e stili diversi – anti europeisti. Sul valutario la moneta unica è scivolata ai minimi di 4 mesi sullo yen.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:33

Le Borse in Europa scambiano in calo in avvio.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:34

Nessuna Borsa riesce a salire sopra la linea di parità.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:34

Sul Forex, l’euro scende ai minimi di 4 mesi rispetto allo yen.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:37

I ministri degli Esteri del G7 riuniti a Lucca cercheranno di fare fronte unito contro il governo della Siria per isolare Assad, mentre la Turchia sottolinea come le autorità siriane siano ancora in possesso di armi chimiche che potrebbero essere usate contro la popolazione ribelle.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:43

Sul fronte dei Bond europei si allarga lo spread tra Oat francesi e Bund europei, che ieri aveva superato i 70 punti base. Oggi è in netto rialzo il rendimento dei ttitoli di Stato francesi all’avvio delle contrattazioni sul mercato secondario telematico Mts. Il titolo benchmark decennale francese (Oat novembre 2026 con cedola dello 0,25%) è imnfatti indicato nei primi minuti di scambi con un tasso superiore all’1% (1,04%) rispetto al rendimento dello 0,93% registrato nel finale della vigilia.

Le incertezze sulle elezioni presidenziali francesi, con il primo turno in calendario il prossimo 23 aprile, iniziano a trasferirsi sui corsi dei mercati finanziari, anche perché la coppia di testa Macron-Le Pen viene tallonata dal duo Fillon-Mélenchon. Gli Oat decennali venerdì registravano un rendimento dello 0,88%.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:52

Tra le materie prime, gli analisti di Commodities Trading sottolineano come l’oro, che attraversa un buon momento di forma quest’anno ed è chiaramente entrato in una fase rialzista, potrebbe esaurire le energie: “potremmo in questi giorni avvicinarci ad una fase di correzione. Il grafico impostato a candele giornaliere può dar modo di verificare quanto annunciato, ovvero un possibile storno”.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:52

Tra le materie prime, gli analisti di Commodities Trading sottolineano come l’oro, che attraversa un buon momento di forma quest’anno ed è chiaramente entrato in una fase rialzista, potrebbe esaurire le energie: “potremmo in questi giorni avvicinarci ad una fase di correzione. Il grafico impostato a candele giornaliere può dar modo di verificare quanto annunciato, ovvero un possibile storno”.

Daniele Chicca 11 Aprile 20179:58

Gli investitori si stanno mettendo al riparo in Europa in vista delle elezioni presidenziali francesi. Vista l’elevata incertezza sull’esito del voto e anche il fatto che il mercato non vuole rimanere bruciato come nel caso della Brexit o sorpreso come nel caso di Trump, molti trader – anche istituzionali – preferiscono comprare opzioni put.

Daniele Chicca 11 Aprile 201710:05

Ieri l’intervento della presidente della Fed ha assunto un valore storico. Le dichiarazioni di Janet Yellen hanno sancito di fatto la fine dell’era delle misure di stimolo monetario estremamente accomodanti. Yellen ha detto che la Fed lascerà da parte la strategia e i bazooka utilizzati per rivitalizzare un’economia tramortita dalla recessione, per focalizzarsi invece nell’opera di consolidamento dei guadagni realizzati negli ultimi anni.

Daniele Chicca 11 Aprile 201710:15

Ribassi dello 0,2-0,5% in Europa dopo un’ora di scambi. Intanto in Cina la giornata è stata contrastata con l’indice SCI che ha chiuso in calo dello 0,6%, mentre il paniere CS 1300 in rialzo dello 0,3%.

Daniele Chicca 11 Aprile 201710:35

Le prove convincenti dei due candidati anti europeisti Marine Le Pen e Jean-Luc Mélenchon negli primi due dibattiti televisivi e negli ultimi sondaggi hanno spinto gli investitori giapponesi a svendere bond francesi a un ritmo record. I money manager del paese asiatico hanno venduto Oat del valore di 1.580 miliardi di yen (13,4 miliardi di euro circa) a febbraio, il livello più alto da giugno 2015. Da novembre 2 mila miliardi di yen di Bond francesi sono stati venduti in Giappone.

I gestori sono preoccupati per una terza sorpresa elettorale dopo la Brexit a giugno 2016 e l’elezione di Donald Trump a novembre dell’anno scorso, fa sapere a Reuters lo strategist di Nomura Securities, Hideki Kishida. L’anno scorso gli investitori giapponesi erano tra i maggiori acquirenti di debito pubblico francese. Da gennaio a ottobre nel 2016 sono stati acquistati infatti 4.230 miliardi di yen di Oat. Secondo le stime degli analisti gli investitori detenevano circa 27 mila miliardi di yen (€229 miliardi) di Bond francesi alla fine dell’anno scorso (pari a circa il 12% del mercato complessivo di Oat).

Daniele Chicca 11 Aprile 201711:17

Produzione industriale in area euro in rialzo del +0,3% su base mensile a febbraio dopo il +0,9% del mese precedente (dato rivisto al ribasso). Su base annuale l’incremento è dell’1,2% contro il +1,9% atteso e dopo la variazione del +0,2% registrata a gennaio (ritoccata al ribasso da +0,6%).

Sui mercati valutari numeri negativi oscurano la reazione positiva dell’euro vista dopo la pubblicazione dell’indice Zew in Germania. Al momento la moneta unica scambia in area 1,06 dollari, 117,35 yen e a 0,8540 sterline, mentre la divisa britannica cede terreno a quota $1,2412.

Daniele Chicca 11 Aprile 201711:20

Produzione industriale in area euro in rialzo del +0,3% su base mensile a febbraio dopo il +0,9% del mese precedente (dato rivisto al ribasso). Su base annuale l’incremento è dell’1,2% contro il +1,9% atteso e dopo la variazione del +0,2% registrata a gennaio (ritoccata al ribasso da +0,6%).

Sui mercati valutari i numeri negativi oscurano la reazione positiva dell’euro vista dopo la pubblicazione dell’indice Zew in Germania. Al momento la moneta unica scambia in area 1,06 dollari, 117,35 yen e a 0,8540 sterline, mentre la divisa britannica cede terreno a quota $1,2412.

Daniele Chicca 11 Aprile 201711:29

Il Tesoro italiano ha collocato con successo Bond governativi a un anno. Sono stati piazzati per l’esattezza Bot a 12 mesi del valore pari a 6 miliardi di euro, con un rendimento medio negativo del -0,239%. Buona la domanda (bid-to-cover di 1,76).

Daniele Chicca 11 Aprile 201712:11

Le Borse europee sono in lieve ripresa e arrivano al giro di boa contrastate. Londra è in rialzo sui massimi di tre settimane, ma Parigi e Francoforte sono ancora in rosso.

Acquisti sul lusso – a Milano spicca il rialzo di Ferragamo, dopo i ricavi sopra le attese comunicati da LVMH che oggi sale di oltre il 2% alla borsa di Parigi.

Daniele Chicca 11 Aprile 201712:13

Piazza Affari dal canto suo cede lo 0,34% a quota 20.132,85 punti, con Azimut, Italgas e Banca Generali che si muovono in netta controtendenza con rialzi dello 0,6%-1,5%. Italgas è sostenuta dalla promozione da Hold a Buy decisa dal broker Jefferies, che ha fissato al contempo un target price di 4,6 euro (da 3,6 euro).

Daniele Chicca 11 Aprile 201712:15

Piazza Affari dal canto suo cede lo 0,34% a quota 20.132,85 punti, con Azimut, Italgas e Banca Generali che si muovono in netta controtendenza con rialzi dello 0,6%-1,5%. Italgas è sostenuta dalla promozione da Hold a Buy decisa dal broker Jefferies, che ha fissato al contempo un target price di 4,6 euro (da 3,6 euro).

Sotto pressione il settore bancario a Milano (-0,7%) come del resto in Europa (-0,5%). Intesa SanPaolo, Mediobanca e Pop Emilia lasciano sul campo quasi un punto percentuale, ma la peggiore prova a metà giornata nel comparto è quella di Banco BPM (-2,5% circa).

Daniele Chicca 11 Aprile 201713:25

Con i volumi in assottigliamento in vista delle vacanze di Pasqua e le crescenti tensioni geopolitiche mentre la portaerei americana si avvicina alla Corea del Nord, i future sull’S&P 500 indicano che l’avvio a Wall Street sarà contrastato, in linea con Europa e Asia.

I beni rifugio come l’oro e i Treasuries Usa si sono rafforzati con lo yen in rialzo sull’euro. La valuta giapponese ha cancellato le perdite della settimana accumulate sul dollaro e si avvicina al supporto di 110 yen. Gli investitori non vogliono prendere rischi anche per via dell’incertezza alimentata dall’intervento di ieri di Janet Yellen, presidente della Federal Reserve.

Daniele Chicca 11 Aprile 201713:26

Con i volumi in assottigliamento in vista delle vacanze di Pasqua e l’aumento delle tensioni geopolitiche mentre le portaerei americane si avvicinano alla Corea del Nord, i future sull’S&P 500 indicano che l’avvio a Wall Street sarà contrastato, in linea con Europa e Asia.

I beni rifugio come l’oro e i Treasuries Usa si sono rafforzati con lo yen in rialzo sull’euro. La valuta giapponese ha cancellato le perdite della settimana accumulate sul dollaro e si avvicina al supporto di 110 yen. Gli investitori non vogliono prendere rischi anche per via dell’incertezza alimentata dall’intervento di ieri di Janet Yellen, presidente della Federal Reserve.

Daniele Chicca 11 Aprile 201713:26

Con i volumi in assottigliamento in vista delle vacanze di Pasqua e l’aumento delle tensioni geopolitiche mentre le portaerei americane si avvicinano alla Corea del Nord, i future sull’S&P 500 indicano che l’avvio a Wall Street sarà contrastato, in linea con Europa e Asia. Intanto i tassi sui Bond francesi salgono di quota.

I beni rifugio come l’oro e i Treasuries Usa si sono rafforzati, con lo yen in rialzo sull’euro. La valuta giapponese ha cancellato le perdite della settimana accumulate sul dollaro e si avvicina al supporto di 110 yen. Gli investitori non vogliono prendere rischi anche per via dell’incertezza alimentata dall’intervento di ieri di Janet Yellen, presidente della Federal Reserve.

Daniele Chicca 11 Aprile 201713:27

Con i volumi in assottigliamento in vista delle vacanze di Pasqua e l’aumento delle tensioni geopolitiche mentre le portaerei americane si avvicinano alla Corea del Nord, i future sull’S&P 500 indicano che l’avvio a Wall Street sarà contrastato, in linea con Europa e Asia. Intanto i tassi sui Bond decennali francesi salgono di quota.

I beni rifugio come l’oro e i Treasuries Usa si sono rafforzati, con lo yen in rialzo sull’euro. La valuta giapponese ha cancellato le perdite della settimana accumulate sul dollaro e si avvicina al supporto di 110 yen. Gli investitori non vogliono prendere rischi anche per via dell’incertezza alimentata dall’intervento di ieri di Janet Yellen, presidente della Federal Reserve.

Daniele Chicca 11 Aprile 201716:56

Dopo i dati macro contrastanti (produzione industriale deludente in Eurozona ma indice Zew salito ad aprile a 19,5 punti, dopo i 12,8 punti di marzo), la Borsa di Milano ha ridotto le perdite allo 0,1% nel primo pomeriggio, mentre Madrid e Francoforte oscillano sulla parità, mentre Londra guadagna lo 0,58%. Parigi sale dello 0,18%.

A Piazza Affari corrono le azioni di Fca (+1,5%) e anche di Italgas (+1,6%). Vanno male invece i titoli Stm (-2,3%) sul contraccolpo che a Francoforte accusano le Dialog Semiconductor, penalizzate dai rumor che Apple stia studiando il taglio delle commesse. Ferragamo ha invertito rotta (-0,2%), dopo un avvio tonico incoraggiate dalle vendite in crescita vantate dal colosso del lusso Lvmh, che nel primo trimestre ha vantato un +15% del fatturato. Sono ancora deboli le azioni delle banche.

Daniele Chicca 11 Aprile 201716:57

Sul fronte valutario, l’euro ha riagganciato quota 1,0611 dollari. La moneta unica passa di mano a 117,39 yen, mentre il cross dollaro-yen si attesta a 110,62. Tra le materie prime, il prezzo del petrolio è poco variato in area 53,50 dollari al barile (contratto Wti con consegna a giugno).

Daniele Chicca 11 Aprile 201716:58

Con l’apertura in calo di Wall Street, innervosita dalla crescenti tensioni geopolitiche dopo che le navi americane sono arrivate vicino alla Corea del Nord, anche le Borse europee hanno preso con decisione la strada dei ribassi dopo la mini rimonta del primo pomeriggio.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:44

Durante la conferenza stampa dei vertici delle banche venete, è emerso che è assolutamente prematuro dare dettagli numeri e tempi su trattative in corso con Ue su ricapitalizzazione precauzionale. Atlante discuterà questione direttamente con il Tesoro e la Commissione Ue durante le prossime settimane. Il piano di ristrutturazione prevede la cessione dell’intero portafoglio Npl di circa 9 miliardi di euro, anche attraverso la cartolarizzazione con uso della Gacs per le tranche senior. Pop Vicenza e Veneto Banca hanno al momento 1,2 miliardi di euro di bond subordinati, di cui 200 milioni in mano a retail.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:45

Tra gli altri mercati in chiusura di mercati europei, il petrolio (contratto Wti) è scambiato a 53 dollari al barile, in calo dopo aver raggiunto i massimi da inizio marzo e penalizzato dall’aumento della produzione Usa, che bilancia i timori per le tensioni geopolitiche nel Medio Oriente e i tagli all’output decisi per sostenere i prezzi.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:45

Quanto ai tassi di cambio, il cross euro dollaro quota 1,06, con la valuta europea che recupera dai minimi toccati ieri. Prosegue l’apprezzamento dello yen con gli investitori a caccia di beni rifugio.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:46

Quanto ai tassi di cambio, il cross euro dollaro quota 1,06, con la valuta europea che recupera dai minimi toccati ieri. Prosegue il rafforzamento dello yen con gli investitori a caccia di beni rifugio.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:47

Le Borse europee hanno chiuso quasi tutte in ribasso.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:49

In Usa, appesantito da Apple e dalle banche, in particolare Goldman Sachs, il Dow Jones cede più di 100 punti. L’azionario americano ha ignorato finora i timori legati al quadro geopolitico instabile, ma ora le cose si stanno mettendo male e gli investitori si preparano a un aumento della volatilità, stando a quanto riferito alla CNBC da Ryan Detrick, senior market strategist di LPL Financial.

Daniele Chicca 11 Aprile 201717:49

In Usa, appesantito da Apple e dalle banche, in particolare Goldman Sachs, il Dow Jones cede più di 100 punti. L’azionario americano ha ignorato finora i timori legati al quadro geopolitico instabile, ma ora le cose si stanno mettendo male e gli investitori si preparano a un inevitabile aumento della volatilità, stando a quanto riferito alla CNBC da Ryan Detrick, senior market strategist di LPL Financial.

Daniele Chicca 11 Aprile 201718:10

Il computo alla chiusura degli scambi è il seguente per le Borse: Londra +0,23%, Dax -0,5%, Cac -0,11%, Ibex -0,21%, Ftse MIB -0,46%.