Borsa Milano non coglie l’assist della tripletta record a Wall Street

12 Agosto 2016, di Daniele Chicca

Fanno fatica procedendo a stento i listini azionari europei nonostante il triplo record degli indici principali di Wall Street – sostenuto dal rally del petrolio – e il rialzo convincente (+1,1% della Borsa di Tokyo). L’attenzione in Europa è sempre rivolta alle conseguenze della Brexit sull’economia e il commercio, alla crisi del settore bancario, alle ultime trimestrali e – last but not least – alle prossime mosse delle banche centrali.

Tra le materie prime il greggio ha innescato una rimonta di oltre il +4% dopo che il ministro del settore energetico dell’Arabia Saudita ha fatto capire che alla riunione del mese prossimo in Algeria i paesi membri e non membri dell’Opec discutereanno della possibilità di risolvere la situazione di crisi dei prezzi del petrolio, in caduta libera da ormai più di due anni. Il mercato sembra sperarci, ma visti i risultati dei vertici precedenti, un’intesa coordinata per il congelamento della produzione sarebbe tuttavia chiedere troppo.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

 

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 12 Agosto 20169:48

Le Borse europee scambiano non troppo distanti dai livelli di parità e non sfruttano l’assist offerto da Wall Street che ha visto tutti e tre gli indici chiudere sui massimi storici. A favorire l’azionario è la rimonta di oltre il 4% del petrolio, sulle ali delle speranze ritrovate di un accordo per il congelamento della produzione in un contesto di offerta sempre in eccesso.

Daniele Chicca 12 Agosto 20169:54

A Piazza Affari non sorprende vedere tra i titoli più positivi quelli del settore energetico: scambiano in buon rialzo Saipem (+1%), Eni (+0,7%) e Tenaris (+0,9%) dopo che i futures sul petrolio Wti hanno raggiunto i massimi da fine luglio forti di un rialzo di $1,78 dollari a 43,49 dollari ieri notte. Il future sul Brent con consegna ottobre a momento vale 46,10 dollari al barile. Il massimo odierno è stato di $46,65, mentre il contratto sul Wti a settembre quota 43,70 dollari al barile. Il massimo di giornata è stato testato a $44,16.

Daniele Chicca 12 Agosto 20169:55

Dopo la pubblicazione del Pil, che ha mostrato una crescita trimestrale dell’economia numero uno in Eurozona, dello 0,4%, la Borsa tedesca è quella più sottotono in avvio di seduta. Tuttavia, nel computo settimanale, l’indice Dax di Francoforte è quello che meglio si è comportato tra i principali listini in Europa.

Daniele Chicca 12 Agosto 20169:56

Dopo la pubblicazione del Pil della Germania, che ha mostrato una crescita trimestrale dell’economia numero uno in Eurozona, dello 0,4%, la Borsa tedesca è quella più sottotono in avvio di seduta. Tuttavia, nel computo settimanale, l’indice Dax di Francoforte è quello che meglio si è comportato tra i principali listini in Europa.

Daniele Chicca 12 Agosto 201611:12

Piazza Affari ha visto azzerarsi i rialzi della prima mattinata. Il petrolio scambia in lieve rialzo, nulla a che vedere con il balzo di oltre il 4% messo a segno nella serata di ieri in scia alle speranza di un accordo coordinato dei grandi paesi produttori del mondo per porre un freno alla caduta dei prezzi congelando i livelli di produzione.

Daniele Chicca 12 Agosto 201612:05

Sul valutario l’euro si rafforza in area 1,1150 dollari dopo i dati sul Pil dell’area euro. A parte la delusione italiana, i dati sono da considerare abbastanza buoni per il resto della regione. L’Eurozona potrebbe addirittura vedere una revisione al rialzo delle stime sul Pil del secondo trimestre, che sono per ora ferme allo 0,3%.

Il prossimo dato macro da tenere d’occhio è quello sulle vendite al dettaglio in Usa a inizio secondo semestre, anche perché sono i consumi ad aver trainato quel poco di crescita che c’è stato negli Usa nella prima metà dell’anno.

Daniele Chicca 12 Agosto 201612:06

A livello settoriale, dopo un avvio positivo di seduta, le risorse di base perdono quota a metà mattina. Gli investitori hanno cambiato idea e incominciano a vendere i titoli del comparto.

Daniele Chicca 12 Agosto 201612:07

Nonostante il calo marginale odierno (-0,11%), il comparto dell’energia e del gas in Europa è destinato a chiudere la settimana con un computo positivo di quasi il +2%.

Daniele Chicca 12 Agosto 201613:17

Mentre il Dow Jones e l’S&P 500 sono in rialzo del 6% da inizio anno, la Borsa di Milano è in calo del 20% circa. L’EuroStoxx 50 è in calo del 7% circa. L’unica grande Borsa positiva dell’Eurozona è l’Olanda (+2,3%). Meglio fanno le piazze finanziarie dei paesi extra moneta unica: Russia (+10,5), Turchia (+8%), Norvegia +4,8% e Polonia +4% circa. La migliore è l’Ungheria con +15%. E il Regno Unito? La Borsa di Londra è in progresso del 10% nonostante la doccia fredda della Brexit.

Daniele Chicca 12 Agosto 201613:20

Mentre il Dow Jones e l’S&P 500 sono in rialzo del 6% da inizio anno, la Borsa di Milano è in calo del 20% circa. L’EuroStoxx 50 è in calo del 7% circa. L’unica grande Borsa positiva dell’Eurozona è l’Olanda (+2,3%). Meglio fanno le piazze finanziarie dei paesi extra moneta unica: Russia (+10,5), Turchia (+8%), Norvegia +4,8% e Polonia +4% circa. La migliore è l’Ungheria con +15%. E il Regno Unito? La Borsa di Londra è in progresso del 10% nonostante la Brexit.

Daniele Chicca 12 Agosto 201616:07

A Wall Street dollaro e azionario in calo dopo la pubblicazione di dati deludenti sulle vendite al dettaglio, rimaste invariate in luglio. Se c’è una componente dell’economia che ha contribuito al rialzo del Pil questa sono i consumi, che rappresentano circa due terzi dell’economia numero uno al mondo. 

Daniele Chicca 12 Agosto 201616:08

L’azionario europeo è in buon rialzo in settimana, con il Dax che è entrato in un mercato toro.

Daniele Chicca 12 Agosto 201617:45

In chiusura dei mercati europei il cambio euro dollaro quota $1,1174, mentre il contratto sul petrolio Wti guadagna il 2,14% a 44,42 dollari al barile.

Daniele Chicca 12 Agosto 201617:45

Le Borse europee terminano le contrattazioni miste e poco mosse, dopo un calo a metà giornata dopo la diffusione dei dati macro statunitensi, con l’indice EuroStoxx 50 che termina la seduta in lieve ribasso dello 0,07%, zavorrato dal settore minerario mentre sono in controtendenza LVMH, Ab Inbev e Engie.

Daniele Chicca 12 Agosto 201617:46

Piazza Affari chiude la seduta sopra i livelli di parità, dopo una giornata poco movimentata, registrando la migliore performance tra le borse europee, con l’indice Ftse MIB in rialzo dello 0,2% circa, trainato dai titoli Atlantia, Buzzi Unicem, Yoox e Saipem. Sono invece in controtendenza Recordati, Unipol e Pop Emilia.