Borsa Milano in rosso, tensione per Pmi e G20

22 Luglio 2016, di Daniele Chicca

MILANO (WSI) – L’azionario italiano si prende una pausa dopo la corsa delle ultime sedute e le rassicurazioni di Draghi sugli interventi anche pubblici per risolvere la crisi del settore bancario italiano. La settimana prossima pubblicheranno i conti fiscali le principali banche europee, dopo che le big di Wall Street hanno tutte battuto le attese nel secondo trimestre. Tuttavia i ricavi sono scesi per tutti gli istituti tranne che per JP Morgan Chase e solo Goldman Sachs è riuscita a chiudere in utile, principalmente grazie ai tagli al personale e ai piani di riduzione dei costi.

In Asia la Borsa di Tokyo ha chiuso con un calo più pesante del -1%. Oggi è la giornata della pubblicazione degli indici Pmi dell’area euro. Particolare attenzione è rivolta ai dati del Regno Unito, con il mercato che sta cercando di capire qual è il reale impatto della Brexit sull’attività economica del paese e dell’Europa. Nel fine settimana i ministri delle Finanze del G20 si incontrano in Cina. Il focus sarà sulle politiche delle banche centrali e le implicazioni della Brexit.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 22 Luglio 20169:19

Partenza negativa alla Borsa di Milano e anche per le altre piazze finanziarie europee. L’indice Ftse Mib dopo i primi scambi mostra un calo dello 0,52% mentre il Ftse All Share cede lo 0,46%.

Ieri la Borsa Usa ha chiuso in ribasso per la prima volta in dieci sedute, mettendo fine a una striscia positiva che ha spinto i mercati azionari americani sui nuovi massimi di sempre. L’Asia ha seguito la scia dei cali visti negli Stati Uniti. Shanghai lascia sul campo lo 0,86% e Hong Kong lo 0,44%. Il Nikkei giapponese ha perso l’1,35%.

Daniele Chicca 22 Luglio 201610:38

Sul valutario la sterlina scivola ai minimi di giornata sul dollaro, a quota $1,3186 dopo i pessimi dati sul Pmi britannico. La contrazione dell’economia è stata la più accentuata di sempre e il risultato il peggiore da marzo 2009. L’indice Pmi composito si è attestato a 47,7 punti in luglio dai 52,4 di giugno. Il risultato aumenta le chance di un taglio dei tassi della Banca d’Inghilterra alla prossima riunione di agosto.

Daniele Chicca 22 Luglio 201612:48

Se ci si basa sull’andamento dei futures sugli indici principali della Borsa Usa, l’avvio degli scambi a Wall Street dovrebbe tronare a essere positivo dopo che ieri si è interrotta una striscia positiva di 10 sedute per Dow Jones e S&P 500.

Daniele Chicca 22 Luglio 201612:49

Sul valutario la sterlina scivola ai minimi di giornata sul dollaro, a quota $1,3186 dopo i pessimi dati sul Pmi britannico. La contrazione dell’economia è stata la più accentuata di sempre e il risultato il peggiore da marzo 2009. L’indice Pmi composito si è attestato a 47,7 punti in luglio dai 52,4 di giugno. Il risultato aumenta le chance di un taglio dei tassi della Banca d’Inghilterra alla riunione di agosto.

Daniele Chicca 22 Luglio 201613:21

La Borsa italiana sta perdendo slancio. Questo è lo spaccato dell’andamento dei listini azionari europei a metà seduta: 

Laura Naka Antonelli 22 Luglio 201614:27

Trend al ribasso per le quotazioni dell’oro.

Laura Naka Antonelli 22 Luglio 201614:32

L’indice Ftse Mib riporta una performance in lieve rialzo. Tra i titoli delle bancheMPS cede oltre -2%. Giù anche Bper -0,40%, BPM -1,61%, BP -1,46%, Intesa SanPaolo invariata, così come è ingessata Unicredit, Ubi Banca +0,50%. Tra i titoli di altri settori, giù FCA -0,64%, Mediaset -0,98%, Ferragamo -0,41%, Telecom Italia +2,12%, Saipem +1,36%, Poste Italiane -0,80%, Moncler +2,33%.

Daniele Chicca 22 Luglio 201615:45

La Borsa di Milano vira in rosso, accusando un calo comunque modesto dello 0,15% a 16.780,80 punti. La performance peggiore è quella di MPS, che lascia sul campo il 2,3%. Pesano le incertezze sulla possibile soluzione del nodo delle sofferenze e sul futuro che faranno i soldi dei risparmiatori. Un ricorso al bail-in non è ancora scongiurato. Intanto è stata rinviata al 15 settembre la decisione sul rinvio a giudizio di Mussari.

Laura Naka Antonelli 22 Luglio 201616:39

Le quotazioni di Nintendo a Wall Street scivolano di quasi -13% sulla scia di diverse indiscrezioni, secondo cui la società avrebbe parlato di un impatto finanziario limitato, da parte di Pokemon Go, sul proprio bilancio.

Laura Naka Antonelli 22 Luglio 201617:01

Sessione incerta per Wall Street, con gli indici che virano ora lievemente in territorio positivo.

Laura Naka Antonelli 22 Luglio 201617:34

Chiusura contrastata per i principali indici azionari europei.