Borsa Milano su, petrolio ritraccia: dubbi su politiche monetarie

9 Agosto 2016, di Daniele Chicca

MILANO (WSI) – Gli orsi sono tornati a farsi sentire sul mercato dopo che i tori avevano permesso all’indice allargato di Wall Street, l’S&P 500, di toccare i nuovi massimi di sempre e al petrolio di guadagnare il 3% circa. In Europa è una seduta volatile dopo i rialzi visti in Asia grazie agli ultimi dati macro cinesi che allontanano lo spauracchio deflazione. La Borsa di Tokyo ha chiuso a +0,69%. Gli utili delle aziende Usa hanno registrato nel loro complesso un calo per il seconda anno di fila: è la prima volta da quando la crisi finanziaria è terminata.

In un calendario macro scarno e mentre la stagione delle trimestrali volge al termine banchieri centrali si stanno rendendo conto che la politica dei tassi bassi “non rappresenta certo una soluzione ottimale”, dice in una nota Peter De Coensel, CIO Fixed Income di Degroof Petercam Asset Management. Detto questo l’attesa di uno stimolo fiscale più aggressivo – con premi al rischio più alti per le durate più lunghe – richiede tempo, dato che i programmi di acquisti di titoli rientrano nella strategia studiata dal G20.

A luglio i prezzi al consumo in Cina sono cresciuti a un ritmo più basso per il terzo mese di fila. (Immagine: Getty Images)

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 9 Agosto 201610:44

In area euro mercati obbligazionari in progresso. Il rendimento del Bund decennale scende di 3 punti base a quota -0,07%. Anche quello del BTP cede 3 punti base all’1,12%. Lo spread tra i titoli italiani e quelli tedeschi è stabile a 119 punti base.

Daniele Chicca 9 Agosto 201610:47

Bancari contrastati a Piazza Affari dove il listino Ftse MIB ritorna sui livelli della chiusura di ieri. Bene i titoli di MPS, che rimbalzano dopo il tonfo di ieri che ha spinto i prezzi ai minimi di sempre. Oggi la prova è positiva in avvio (+1,7%) grazie anche alla decisione di Moody’s di cambiare in senso migliorativo lo scenario del rating della banca senese da “review for downgrade” a “direction uncertain”.

Daniele Chicca 9 Agosto 201610:48

L’indice paneuropeo al momento scambia in territorio positivo, ma l’avvio era stato caratterizzato da un segno meno, a dimostrazione del nervosismo in queste prime battute.

Daniele Chicca 9 Agosto 201611:36

L’andamento dei futures principali sul petrolio è decisamente negativo negli ultimi due anni, con le quotazioni che hanno perso più della metà del loro valore.

Daniele Chicca 9 Agosto 201611:56

Continua la caccia ai rendimenti degli investitori in un contesto di tassi su livelli minimi record. Lo dimostra l’andamento dell’indice dei mercati azionari dei paesi emergenti, che è salito ai massimi di un anno. I dati sui prezzi al consumo pubblicati in Cina, che hanno visto una frenata ma non troppo marcata, hanno allontanato lo spauracchio di una deflazione nella seconda economia al mondo.

Daniele Chicca 9 Agosto 201613:00

Sul fronte obbligazionario, malgrado le note negative sul rating sovrano italiano da parte delle agenzie, il tasso sul Btp decennale è sceso sotto l’1,10% stamattina, segnando un nuovo minimo storico al di sotto dei livelli di marzo 2015.

Lo Spread con il bund tedesco a 10 anni si posiziona a 118 punti base. Gli acquisti sul benchmark italiano tengono nonostante le difficoltà del settore bancario e la messa sotto osservazione per possibile downgrade del rating da parte dell’agenzia canadese Dbrs, la quarta più grande al mondo dopo le tre “sorelle” americane.

Daniele Chicca 9 Agosto 201616:55

La Borsa Usa avanza con il Nasdaq che per la prima volta nella sua storia ha superato i 4.800 punti. Al momento l’indice dei tecnologici fa registrare un rialzo dello 0,36% a 4.801,844 punti rispetto ai 4.784,743 punti della chiusura di ieri.

Daniele Chicca 9 Agosto 201617:54

In chiusura dei mercati europei il cambio euro dollaro vale $1,1109, mentre il contratto sul petrolio Wti guadagna lo 0,2% a 43,11 dollari al barile.

Daniele Chicca 9 Agosto 201617:55

Le borse europee terminano le contrattazioni in positivo, con la piazza tedesca in particolare rialzo, sulla scia dell’andamento di Wall Street con l’indice EuroStoxx50 che termina la seduta in aumento dell’1,5% circa, trainato dai titoli del settore chimico e automobilistico. In controtendenza Eni, Enel e Ab Inbev.

Daniele Chicca 9 Agosto 201617:56

Anche Piazza Affari termina la seduta in leggero rialzo, dopo una giornata in saliscendi ma caratterizzata da scambi contenuti agostiani. L’indice Ftse MIB ha guadagnato lo 0,3% circa, trainato dai titoli CNH Industrial, Pop Emilia, Mps e Fca. Chiudono invece in controtendenza Banco Popolare, Pop Milano e A2A.