Blitz Cina nel capitale Eni-Enel: Banca Centrale sopra il 2%

27 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Banca centrale cinese detiene una partecipazione sopra il 2% nel capitale di Eni ed Enel.

Lo si apprende dagli aggiornamenti della Consob sulle partecipazioni rilevanti.

Nel dettaglio, dallo scorso 21 marzo la People’s Bank of China possiede direttamente una quota del 2,102% di Eni e del 2,071% di Enel.

Le due società energetiche sono anche i due gruppi italiani a maggior capitalizzazione.