Bce, effetti deleteri del prossimo bazooka

18 Aprile 2016, di Daniele Chicca

ROMA (WSI) – La stessa Banca centrale europea ha iniziato a ventilare la possibilità di fornire soldi direttamente ai cittadini, il cosiddetto piano di helicopter money, che vede metaforicamente piovere soldi dal cielo.  È il prossimo stadio estremo delle politiche di espansione monetaria straordinarie, a cui  siamo destinati ad assistere dopo che ha ricevuto l’endorsement di Ben Bernanke e Mario Draghi.

Sono anche le condizioni attuali di mercato – tassi negativi e minaccia deflativa – a delineare un simile scenario. Insomma, è ora che i trader e i gestori iniziano a farsene una ragione e incomincino a studiare piani di trading preparatori prima che il programma venga implementato sul serio.

Come osserva anche Rossana Prezioso su Trend Online le esigenze attuali richiedono una simile manovra, dal momento che “per la prima volta la maggior parte dei tagli dei bond governativi sta virando verso il territorio negativo annientando non solo le attese dei risparmiatori che si vedono cancellate le aspettative sui redimenti, ma anche dei debitori i quali con un’alta inflazione si vedono alleggerire il peso” degli interessi sul debito.

Helicopter money: lo scenario peggiore

Un rapporto di Deutsche Bank intitolato “La carica dei 101 elicotteri: la tua guida al finanziamento monetario” spiega quale sarebbe lo scenario peggiore di una politica di helicopter money. Ma prima di farlo è necessario fare una dovuta premessa.

Ormai sul mercato dei tassi di cambio le oscillazioni sono mosse non da quello che le banche centrali fanno ma da quello che i trader prevedono che facciano. La domanda più ricorrente è : quale sarà la prima banca a cedere e imporre una misura di allentamento di tale portata? Secondo gli analisti della banca tedesca sarà la Banca del Giappone, anche perché se non saranno le politiche monetarie eterodosse a mettere in ginocchio la terza economia al mondo saranno probabilmente i trend demografici e nello specifico l’invecchiamento della popolazione.

Gli effetti di un helicopter money di successo sarebbero, come spiega l’analista George Saravelos: una curva dei rendimenti obbligazionari più ripida e alta, una svalutazione – per lo meno in un primo momento – della divisa e valori azionari più elevati.

“Ciononostante, è importante evidenziare che ci sono ipotesi alternative a questa situazione ideale di equilibrio. A un estremo, da un lato troviamo la possibilità che la politica non venga percepita come sufficiente nella sua portata e impatto. A quel punto, in mancanza di un innalzamento delle aspettative dell’inflazione, gli squilibri nei rapporti di domanda e offerta nel reddito fisso sarebbero esacerbati (meno emissioni e meno debito in circolazione)”.

In questo caso si otterrebbe un risultato controproducente e la reazione dei mercati sarebbe simile a quella successiva alla decisione presa quest’anno dalla Banca del Giappone di tagliare i tassi di interesse in territorio negativo: i rendimenti dei bond sono scesi, le Borse pure, mentre lo yen si è rafforzato.

Se invece con l’helicopter money la possibilità di rispettare gli obiettivi di inflazione a lungo termine viene messa a dura prova e la credibilità della banca centrale messa in seria discussione, i rendimenti dei bond a lungo termine salirebbero, si verificherebbe una fuga di capitali e i titoli e beni finanziari più rischiosi registrebbero una performance inferiore al resto di mercato.

In poche parole secondo Deutsche Bank le ipotesi sono due: o le politiche vengono ritenute insufficienti e giudicate un flop, mettendo ulteriore pressione sui rendimenti, oppure la politica viene percepita come una perdita di disciplina monetaria. In quest’ultimo caso le aspettative inflative crescerebbero e i rendimenti salirebbero di molto.

Tradotto in parole povere se le banche centrali faranno troppo poco con il loro programma di Quantitative Easing per i cittadini e le imprese, il vortice deflativo ingoierà tutto il resto; se invece dovessero premere troppo sull’acceleratore i rendimenti esploderanno in rialzo.

Come funzionerebbe il progetto di QE per la gente
Come funzionerebbe un QE per la gente