Banche europee, è giunto il momento di comprare

20 Settembre 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Spesso sui mercati finanziari la strategia di investimento migliore è quella di fare il contrario di quello che fanno gli altri. L’acquisto di titoli del settore bancario europeo potrebbe essere il maggiore ‘contrarian trade‘ al mondo del momento, ovvero la puntata vincente diametralmente opposta a quello che il mercato si aspetta.

È l’opinione espressa in una nota dagli analisti di Citigroup, i quali si aspettano un miglioramento sia del ritorno da investimento, sia della qualità degli asset l’anno prossimo.

Va detto tuttavia che il broker non se la sente ancora di esprimere un netto giudizio di ‘buy’ – ossia ‘comprare’ – sulle banche, dato il contesto di bassa inflazione e di tassi vicini allo zero, e anche a giudicare dalle previsioni sugli utili societari, ancora sotto intensa pressione.

“La storia dice ‘buy’, ma il nostro messaggio chiave è quello di non essere ‘sottopesati’ sul settore”, scrive Citigroup nella nota.

Da inizio anno le banche europee (indice di riferimento Stoxx Europe 600 Bank) hanno perso più del 20% in Borsa.

Tra i titoli preferiti agli analisti dell’istituto americano figurano anche banche del Sud Europa. La danese Danske Bank, la britannica Standard Chartered e la spagnola BBVA sono i nomi preferiti dal broker mentre, al contrario, HSBC è nella lista dei ‘less preferred stocks‘ del comparto.