Asta, Tesoro ottiene 3,5 miliardi in prestito a basso costo

25 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI0 – Per quest’anno in vista una riduzione delle emissioni lorde di titoli di stato da parte del Tesoro. Lo ha detto ieri, in una intervista all’agenzia Market News International, la responsabile della gestione del debito pubblico, Maria Cannata.

Due le ragioni: la larga disponibilita’ di cassa e lo stato gia’ molto avanzato del programma 2014 di funding di Viale XX Settembre. ”Continueremo con il nostro programma” di funding ”ma probabilmente lo ridurremo un pochino piuttosto che aumentarlo. Siamo infatti abbastanza avanti nella raccolta che prosegue con successo”, ha detto Cannata.

Quest’anno le emissioni lorde erano stimate intorno a 470 miliardi di euro dopo l’aumento di 20 miliardi dello scorso aprile. Ora probabilmente si scendera’ un po’ rispetto a questi numeri. Soddisfazione anche per le modalita’ di collocamento dei titoli a medio e lungo termine che, stante il progressivo shifting della curva dei rendimenti verso il basso, sono collocati sopra la pari, con indubbi benefici per il Tesoro che colloca bonds a premio.

“Stiamo emettendo molto sopra la pari, questo e’ particolarmente efficiente dal nostro lato perche’ in altri momenti l’appettito degli investitori verso i nostri bond sopra la pari era veramente basso, ora sta accadendo il contrario” sottolinea la responsabile della gestione del debito pubblico tricolore.