Asta Italia: alta tensione. Tasso Ctz più che raddoppia al 2,40%

25 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’Italia ha collocato 3,5 miliardi di Ctz al 2015 a un tasso medio del 2,403%, contro l’1,113% del 28 maggio. Il bid to cover si è attestato a 1,48 contro 1,6 dell’asta precedente.

Riguardo ai BTPEI, ovvero ai Btp indicizzati all’inflazione, il Tesoro ha venduto 490 milioni di euro di titoli con scadenza nel 2026, a un tasso medio del 3,75%, contro il precedente 3,23% – a fronte di un bid to cover a 2,46, contro il 3,31 precedente- e 510 milioni di euro di titoli con scadenza nel 2018 a un tasso del 2,91%, contro il 2,16% precedente – a un bid to cover di 2,32, contro il 2,02 dell’ultimo collocamento.

La Spagna ha emesso bond a 3 e 9 mesi per 3,07 miliardi di euro, poco più del target di 3 miliardi, pagando tassi più alti. Il tasso medio sulla scadenza trimestrale si è attestato allo 0,869%, contro lo 0,331% dell’asta di maggio e quello sul 9 mesi è tornato sopra l’1%, all’1,441%, contro lo 0,789% del collocamento precedente.