Consulenti finanziari, il risparmio gestito spinge la raccolta a marzo

2 Maggio 2019, di Alessandro Piu

A marzo le reti di consulenti finanziari hanno raccolto 3,2 miliardi di euro, una crescita del 25% rispetto al mese di febbraio

Secondo le rilevazioni di Assoreti nel mese di marzo la raccolta netta delle reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede è stata positiva per oltre 3,2 miliardi di euro, registrando una crescita del 25% circa rispetto al mese precedente. Da inizio anno la raccolta complessiva sfiora gli 8 miliardi di euro (7,98).

Il traino del risparmio gestito

Un forte contributo al risultato è arrivato dal risparmio gestito, i cui prodotti hanno raccolto complessivamente 2,2 miliardi di euro, quota pari al 69% del totale del mese di marzo. Il dato risulta più che raddoppiato (+138%) rispetto a febbraio. Tutte le tipologie di prodotto sono state interessate dall’aumento dei volumi.

La raccolta netta totale sui prodotti in regime amministrato, ha invece subito un calo del 38,8% attestandosi a 1 miliardo di euro, legata alla contrazione dei flussi di liquidità.

Reti Fideuram in testa da inizio anno

Le reti del Gruppo FinecoBank hanno registrato il maggiore volume di raccolta netta nel mese, a 685,5 milioni di euro, seguite da quelle del Gruppo Fideuram (Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking e Sanpaolo Invest Sim) a 640,6 milioni di euro. Nel totale da inizio anno rimane in testa Fideuram con oltre 1,8 miliardi di raccolta netta complessiva seguita da FinecoBank a 1,5 miliardi e Gruppo Banca Generali con 1,411 miliardi di euro.