Italia, deficit aumenta di 4,7 miliardi per salvataggio delle due banche venete

3 aprile 2018, di Redazione Wall Street Italia

Per via del piano di salvataggio delle due banche venite, aumenta il deficit dello Stato italiano. Sono le stime di Eurostat, che ha deciso di includere nel deficit italiano del 2017 i 4,7 miliardi di euro di iniezioni di liquidità che lo Stato ha versato per scongiurare il crac finanziario di Veneto Banca e della Banca Popolare di Vicenza.

Lo ha comunicato l’Istat, aggiungendo che le nuove previsioni del conto trimestrale della pubblica amministrazione, in agenda domani, saranno riviste tenendo conto dell’operazione. I 4,7 miliardi, ricorda l’agenzia Reuters, “sono gli aiuti pubblici concessi a Intesa San Paolo, che lo scorso anno ha acquisito le attività di Veneto Banca e Popolare Vicenza non poste in liquidazione”. Oltre al deficit, a incrementare sarà anche il livello del debito pubblico, dal momento che – sempre secondo la valutazione di Eurostat – lo Stato ha concesso anche garanzie per oltre 11 miliardi.

Hai dimenticato la password?