Wall Street in rialzo, Dow e S&P aggiornano record

20 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Wall Street chiude la settimana in rialzo con Dow Jones e S&P 500 che aggiornano i livelli record grazie al raggiungimenti di un accordo tra Grecia e i creditori europei per la proroga da quattro mesi dei finanziamenti Ue.

Il Dow Jones sale dello 0,86%, a quota 18.140, oltre l’ultimo record messo a segno in chiusura nel 2014 a quota 18.053,71. L’S&P 500 avanza dello 0,60%%, a quota 2.110, oltre quota 2.100,34 che corrisponde all’ultimo record messo a segno dall’indice benchmark. Il Nasdaq sale di 0,64%%, a quota 4.956 punti avvicinandosi alla soglia psicologica dei 5.000 punti. Nel frattempo i Treasury hanno virato al ribasso preparandosi ad archiviare la terza settimana di fila di perdite.

I riflettori sono inoltre puntati sulla Federal Reserve: la settimana prossima il presidente dell’istituto Janet Yellen rendera’ la propria testimonianza in Congresso.

In attesa del verdetto greco, che potrebbe essere anche quello finale, sul valutario, euro cede terreno, perdendo -0,45% a $1,1315. Dollaro/yen -0,21% a JPY 118,70. Euro/franco svizzero -0,27% a JPY 1,0762. Euro/yen -0,78% a JPY 134,18. I bond ellenici sono favoriti dalle speranze di un’intesa e guadagnano terreno. I titoli scambiano il 24% sopra la media a 5 anni.

Sul mercato delle materie prime il petrolio si avvia verso la prima perdita settimanale nel giro di un mese. Le scorte americane da record hanno alimentato i timori circa un mercato saturo. I futures sul greggio -0,49% a $50,91. Brent +0,05% a $60,24. Oro -0,35% a $1.203,40. Argento -0,19%$ a $16,35.

Tra i titoli, fari su Apple dopo che Bloomberg ha scritto che il gigante tech punta ad avviare la produzione di un auto elettrica non prima del 2020, citando come fonti persone a conoscenza della materia.

(Na-Mt)