Il verdetto di DBRS sull’Italia

15 Gennaio 2018, di Francesco Melillo

DBRS scioglie la riserva sul rating italiano

Confermato BBB con outlook stabile, come lo scorso anno. Peccato che lo scorso anno era stato un downgrade.

DBRS promuove l’economia del nostro paese, ma non concede l’upgrade come aveva fatto nei mesi scorsi la ben più severa S&P.

Il motivo evidente sono le elezioni politiche in arrivo del 4 marzo. Infatti, il risultato è molto incerto, tre partiti si contendono la vittoria e nessuno sembra che possa riuscire a superare la soglia del 40%.

Pertanto, l’incertezza potrebbe interrompere il percorso riformista avviato vanificando gli sforzi fatti fino ad oggi che metterebbero a repentaglio la tenuta dei conti pubblici. Stessa preoccupazione impatta anche gli NPL che seguono lo stesso calvario che interessa il debito pubblico.

Anche Moody’s, nel “Sovereign Outlook per l’Area Euro” parla delle elezioni in Italia. Le preoccupazioni sollevate sono le stesse.

L’Italia è avvisata.

Ulteriori approfondimenti sul tema dello stesso autore sono disponibili al link che segue: BuyMarket – Finanza.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo. Può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.