Usa lanciano il primo drone grande come un caccia

15 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Un drone delle dimensioni di un caccia è decollato ieri per la prima volta dal ponte di una portaerei americana, un test che potrebbe spianare la strada per gli Stati Uniti al lancio di aerei senza pilota da qualunque parte del mondo. Lo riporta la Press Tv.

L’X-47B è il primo drone progettato per il decollo e l’atterraggio su una portaerei, il che significa che Washington non avrebbe bisogno delle autorizzazioni degli altri Paesi per utilizzare le loro basi.

“Dal momento che il nostro accesso a porti oltremare, posizioni operative avanzate e spazio aereo è diminuito intorno al mondo, il valore della portaerei e del reparto aereo diventa sempre più importante”, ha sottolineato l’ammiraglio Ted Branch, comandante delle Forze aeree navali Atlantico, dopo il decollo dalle coste della Virginia, “Quindi oggi è una giornata storica”.

L’iniziativa per incrementare le capacità dei droni negli Stati Uniti segue le crescenti critiche al ricorso dei Predator e dei Reaper per raccogliere elementi di intelligence e portare a termine attacchi missilistici contro obiettivi terroristici in Iraq, Afghanistan, Pakistan e Yemen.

Negli Stati Uniti e all’estero è stato sottolineato che il ricorso ai raid con i droni provoca numerose vittime civili e viene effettuato senza adeguata supervisione.
(TMNews)