Unicredit: crescono +81,3% i profitti, confermati target 2014

di Redazione Wall Street Italia
11 Novembre 2014 15:37

ROMA (WSI) – Unicredit ha archiviato i primi nove mesi dell’anno con un profitto netto di 1,8 miliardi di euro, in rialzo dell’81,3% rispetto all’analogo periodo 2013.

La big, che ha erogato circa 3 miliardi di crediti alle imprese corporate e alle Pmi, ha registrato un utile pari a 722 milioni nel solo terzo trimestre, per una crescita del 254% rispetto all’anno prima.

La cifra fa decisamente meglio delle stime degli analisti, che indicavano in media un utile di 493 milioni.

A fine settembre 2014, il Cet1 ratio fully loaded era al 10,4% (transitional al 10,8%).

L’AD di Unicredit Federico Ghizzoni ha fatto trapelare una certa soddisfazione per i risultati di gruppo, che “ci portano molto vicini al nostro obiettivo di utile netto di 2 miliardi di euro nel 2014 che confermiamo”.

“Siamo molto soddisfatti di questo andamento positivo,nonostante un contesto macroeconomico ancora difficile. Ciò è frutto soprattutto delle azioni manageriali alla base del piano strategico 2013-18 focalizzato su innovazione e crescita”.

Nonostante i risultati positivi, i titoli sono sotto pressione, penalizzando l’andamento del mercato azionario generale. Unicredit è maglia nera del listino Ftse MIB con un calo di tre punti percentuali.

A deludere il mercato è la voce fatturato, che subisce l’effetto negativo del ciclo economico.