Un altro Dreamliner a terra

19 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nuovi problemi per il Dreamliner: un Boeing 787 della Japan Airlines e’ stato costretto a rientrare a Boston poco dopo il decollo per un possibile problema a una pompa per il carburante.

Le autorita’ federali per l’aviazione Usa (Faa) hanno pero’ assicurato che non si e’ trattato di un atterraggio d’emergenza, ma soltanto di una misura precauzionale, anche perche’ era comunque disponibile una pompa di riserva.

Il nuovo inconveniente arriva una settimana dopo l’incendio scoppiato a bordo di un altro 787, della Ethiopian Airlines, in un parcheggio dell’aeroporto londinese di Heathrow. La Boeing ha attribuito l’incendio a un faro d’emergenza difettoso di cui ha disposto la disattivazione su tutti i Dreamliner.

I Dreamliner o 787, rivoluzionari velivoli in fibra di carbonio dai consumi contenuti, hanno ripreso a volare a fine aprile dopo una sospensione precauzionale di tre mesi in seguito a una serie di incidenti causati dalle batterie al litio. (AGI)