Trump: “Yellen si vergogni, tiene tassi bassi per Obama”

12 Settembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Nuovo attacco, l’ennesimo, di Donald Trump, candidato repubblicano in corsa per la Casa Bianca, contro la Federal Reserve.  Il tycoon americano, in linea con quanto affermato nei giorni scorsi, ha ribadito che Janet Yellen, governatore della Fed, continua a tenere i tassi di interesse bassi per rispondere ad una richiesta del presidente Barack Obama.

“Dovrebbe vergognarsi di quello che sta facendo al Paese” ha detto stamattina in un’intervista alla Cnbc, aggiungendo che la Fed e’ tutt’altro che indipendente nel sue decisioni. Al contrario risponde alle richieste di Obama. “In questo modo ha creato un mercato falsato”.

Le dichiarazioni di oggi, come dicevamo, vanno a braccetto con quelle dei giorni scorsi del candidato alla Casa Bianca nelle elezioni presidenziali di novembre, che parlavano di manipolazione dei mercati.

“Tengono i tassi bassi così che anche il resto non crolli. Abbiamo un’economia molto falsata e a un certo punto i tassi dovranno cambiare”, aveva detto una settimana fa circa  il magnate, parlando con i giornalisti che gli chiedevano se la Fed dovesse o meno optare per un giro di vite durante la riunione del 20 e 21 settembre.

“L’unica cosa veramente forte è il mercato azionario artificiale”, ha detto, definendo “altamente politico” il modo in cui la presidente della Fed Janet Yellen guida l’istituto.

Il numero uno della Banca centrale, che ha aperto alla possibilità di un aumento del costo del denaro dopo il rialzo dello scorso dicembre, quando i tassi erano stati portati a un range tra 0,25 e 0,50%, ha più volte ribadito che la Fed è indipendente dalla politica e da Washington.