Trading online e criptovalute, cresce l’interesse tra gli italiani

11 Gennaio 2022, di Massimiliano Volpe

Continua a crescere l’interesse degli italiani verso i mercati azionari, il trading online e le criptovalute.
È quanto emerge dal VII Rapporto 2021 sulle scelte di investimento delle famiglie italiane realizzato dalla Consob, che tra le altre cose, ha monitorato anche l’andamento delle ricerche effettuate nel web aventi ad oggetto le diverse tematiche di investimento.

A fronte dei 2.000 miliardi di liquidità parcheggiati sui conti correnti senza rendimento gli italiani sembrano quindi preferire l’investimento mordi e fuggi di breve periodo piuttosto che un investimento ponderato nel lungo periodo.

Trading online, crescono i volumi intermediati

Questo interesse trova conferma nell’attività di trading svolta dai risparmiatori italiani, che, sulla base di dati in mano alla Consob sui volumi negoziati dal 2019, si è intensificata nell’ultimo biennio. Con riguardo alle azioni, il numero complessivo delle transazioni in acquisto e in vendita effettuate dagli investitori italiani si è attestato a 41 miliardi nel 2021 (43 nel 2020 e 31 nel 2019).

Per quanto riguarda l’ammontare negoziato, gli acquisti lordi di azioni sono aumentati a 144 miliardi di euro rispetto ai 137 miliardi del 2020 e ai 113 miliardi del 2019, mentre gli acquisti netti sono stati negativi per 4,9 miliardi di euro, segnando un’inversione di tendenza rispetto al dato positivo del 2020 (+3,6 miliardi), su livelli leggermente inferiori a quelli registrati nel 2019 quando si sono attestati a -5,6 miliardi.

A livello demografico nel 2021 sono cresciuti gli scambi riferibile agli uomini, collocandosi al 70% del totale (rispetto al 67% del 2019 e al 69% del 2020). Con riferimento alla distribuzione per classi di età, è aumentata la quota riferibile agli investitori più giovani: l’incremento più marcato si osserva nella fascia dai 25 ai 39 anni, la cui attività è passata dall’8% del totale nel 2019 al 12% nel 2021.

Forte interesse anche per le criptovalute

Oltre che dalle azioni gli italiani sono attratti sempre di più anche dal mondo del bitcoin e delle criptovalute. Secondo quanto evidenziato  dall’Autorithy guidata da Paolo Savona nel 2021 è cresciuto il numero di ricerche effettuate sul web di termini associati proprio alle criptovalute.

Analizzando nel dettaglio il mercato dei crypto-assets emerge che continua a espandersi rispetto al numero di utilizzatori e al volume degli scambi. Secondo gli esperti della Consob gli asset oggetto di negoziazione si connotano per una elevata eterogeneità, frutto di un continuo processo di innovazione finanziaria, e per una forte volatilità dei prezzi.