Titoli Internet convincono ancora gli analisti (a dispetto della Fed)

16 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Mentre il presidente della Fed lancia l’allarme sulle valutazioni raggiunte da alcune società Internet, ritenute “eccessive, sono ancora molte le banche d’affari che continuano a suggerire l’acquisto di titoli del settore alla luce del potenziale di rialzo. Tra queste spicca la svizzera Ubs che, in vista della pubblicazione del bilancio del secondo trimestre, ha compilato una lista dei titoli che a suo dire quotano a buon mercato rispetto al target price. Su tutte viene confermato il giudizio di acquisto buy.

AOL Inc. (NYSE: AOL) – Target price: 47 dollari (prezzo di chiusura di ieri: 40,67 dollari)

Expedia Inc. (NASDAQ: EXPE): Target price: 85 dollari (prezzo di chiusura di ieri: 80,60 dollari).

Facebook Inc. (NASDAQ: FB): Target price: 90 dollari (prezzo di chiusura di ieri: 67,16 dollari).

LinkedIn Corp. (NYSE: LNKD): Target price: 225 dollari (prezzo di chiusura di ieri:158,51 dollari)