Telecom Italia Media vola +11% su voci delisting

21 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Le indiscrezioni circa un’operazione di delisting hanno messo le ali ai titoli Telecom Italia Media.

La società madre Telecom Italia presenterà un’offerta per comprare le azioni che ancora non detiene nella divisione che non gestisce più La 7.

Secondo quanto risulta a Radiocor, dopo lo stop alla cessione delle frequenze televisive il gruppo telefonico ha avviato le operazioni per presentare un’offerta sul flottante di TiMedia, pari al 22% del capitale, in modo da arrivare a ritirare il titolo da Piazza Affari.

TiMedia, che capitalizza circa 100 milioni, è controllata al 78% da Telecom.

L’obiettivo dell’operazione è far uscire dal listino azionario TIMedia, che è rimasta ormai una holding con un’unica partecipazione: il 70% di Persidera l’impresa di frequenze televisive creata insieme al gruppo l’Espresso che è socio di minoranza (30%).

Il closing dell’operazione è previsto entro il primo trimestre, o al massimo, considerata l’esistenza di alcuni contenziosi, entro il primo semestre dell’anno.

Il gruppo tlc ha precisato in una nota che “le possibili opzioni con riferimento alla controllata verranno esaminate nel contesto della pianificazione industriale del gruppo. Come già in passato, ogni decisione sarà assunta d’intesa con il management e gli organi sociali di Telecom Italia Media, in maniera trasparente e nel pieno rispetto delle regole di mercato oltre che degli interessi di tutti gli azionisti. Resta che, allo stato, nessuna determinazione è stata assunta”.

Secondo le indiscrezioni stampa di oggi, una cordata di cinesi vuole mettere le mani su Telecom Italia Sparkle. I manager sono divisi e il governo è in allerta.

(DaC)