listini europei pagina 3

Borse europee: chiusura in rosso, Ftse Mib -1,57%

Chiusura in rosso per le Borse europee, frenate dai timori per i ritardi nel ritorno alla normalità post Covid. A Piazza Affari il Ftse Mib ha perso l’1,57%, mentre continuano le consultazioni per risolvere la crisi di governo. Lo spread tra BTp e bund, tuttavia, non sembra risentire della situazione, chiudendo in calo in area

Borse europee: avvio col segno meno, sale lo spread

Avvio col segno meno per gli indici europei, che tirano il fiato dopo i recenti massimi. Milano è in calo dello 0,11%, Parigi sale dello 0,2%, Francoforte cala dello 0,3% e Londra dello 0,4%. Lo spread BTp/Bund nelle prime battute è in leggero rialzo a quota 118 punti base, mentre prosegue la tre giorni delle

Borse europee: accelerano le vendite, paura per nuova recessione. Milano -1,5%

Peggiorano le Borse europee dopo un’apertura in ribasso, penalizzati dal comparto energetico, dai viaggi e dalle auto. Segmenti ciclici che evidentemente scontano i timori per una recessione nella prima parte dell’anno dopo le preoccupazioni espresse ieri dalla Banca centrale europea. Milano è la peggiore d’Europa con un ribasso dell’1,5%, penalizzata soprattutto dal comparto petrolifero, Francoforte,

Borse europee: avvio positivo, occhi puntati sulla crisi italiana

Partono col piede giusto i listini europei, pur se con guadagni contenuti. Milano, che nelle prime battute guadagnava lo 0,6%, sale dello 0,46%, Parigi dello 0,38%, Francoforte dello 43%, dopo il dato sull’inflazione di dicembre (confermata a +0,5%, -0,3% su anno), Londra dello 0,67% e Madrid dello 0,48%. L’Europa guarda alla crisi italiana: ieri il

Borse: avvio di settimana sottotono per i listini europei

I listìni europei aprono la settimana all’insegna della cautela dopo un’ottava chiusa in ribasso per la preoccupazione di ritardi nella consegna dei vaccini. Tutti i principali indici segnano un calo tra lo 0,3% e lo 0,4% e lo stesso fa Piazza Affari con il Ftse Mib a -0,4% nonostante l’esordio vivace di Stellantis Sul mercato

Borse europee deboli, spread resta sotto 120 punti

Avvio piatto per le Borse europee a partire da Milano (-0,1%) dove si attende di capire quale direzione prenderà la crisi del governo Conte. Perdono terreno in apertura anche Londra (-0,4%), Madrid e Francoforte (-0,5%), ultima Parigi (-0,6%). Avvio di giornata stabile per lo spread tra Btp e Bund che resta sotto i 120 punti

Borse europee: avvio intorno alla parità

Avvio di seduta poco mosso per le principali borse europee ad eccezione di Francoforte (+0,24% a 13.973 punti). Londra guadagna lo 0,06% a 6.749 punti, Parigi cede lo 0,01% a 5.662 punti e Madrid lascia sul campo lo 0,06% a 8.360 punti. A Milano, il primo indice Ftse Mib cede lo 0,04 % a 22.732

Borse europee: avvio prudente. Spread in rialzo

Avvio poco mosso per le borse europee. In avvio Milano guadagna lo 0,3% assieme a Francoforte. Più indietro Parigi (+0,2%), Madrid e Londra (+0,1%). I mercati azionari appaiono più cauti dopo il rally della prima settimana di 2021. In Italia, dove c’e’ da monitorare un’eventuale accelerazione della crisi del governo Conte, lo spread ha aperto

Borse europe, avvio debole

Partenza debole per le Borse del Vecchio Continente dopo il buon progresso della scorsa settimana. In una seduta in cui Tokyo è chiusa per festività, a Milano il Ftse Mib si muove intorno alla parità (-0,09%) dopo essere scivolato in apertura dello 0,29%. A Parigi il Cac40 perde lo 0,18%, a Francoforte il Dax30 –

Borse europee sprint sulla scia dei record di Tokyo e Wall Street

I record di Wall Street e Tokyo mettono di buon umore anche le Borse europee, che iniziano la seduta all’insegna dei rialzi. La Borsa di Milano (+1,1%) avanza, in linea con gli altri listini europei. A Piazza Affari balzo di Stm (+4,3%), dopo i risultati preliminari del 2020 e del quarto trimestre con ricavi in