Grande Fratello pagina 2

Studi settore addio. Ma per contribuenti è sempre fisco Grande Fratello

Tutte le novità. Ecco come funziona il nuovo sistema di accertamento fiscale.

Fisco: in Europa saremo tracciabili ovunque andremo

Spunta nuova direttiva fiscale inquietante: stesso codice fiscale per tutti i cittadini e carico fiscale equiparato. Prepararsi a un aumento delle tasse.

Fisco: rivoluzione nei controlli dell’Agenzia Entrate

Più rffinati i controlli che farà il Fisco sui contribuenti che, secondo quanto disposto dall’Agenzia delle entrate, non dovranno essere più vessati per errori formali o per piccole somme.

Bce, ovvero l’occhio del Grande Fratello sulle banche italiane

Una fonte di un istituto di credito italiano si è sfogata: “Telefonano, inviano email e vengono a vederci”. Ancora: “sono una presenza costante. Per una ragione o per un’altra c’è sempre una ispezione. Direi che sono qui due mesi su tre”.

Fisco: via a Grande Fratello su conti correnti italiani

Entro il 31 marzo banche, poste ed operatori finanziari dovranno inviare all’anagrafe tributaria tutti i dati dei conti correnti degli italiani e operazioni extra per stanare evasori

Banche assumono ex spie. La missione: scovare frodi trader

Per evitare multe salate, Hsbc, Deutsche Bank e JPMorgan si sono rivolte ai servizi segreti per dare la caccia ai trader che non rispettano le regole.

Fisco, via libera al Grande Fratello Ue

Dal primo gennaio entra in vigore la nuova normativa europea. Obiettivo: facilitare le autorità fiscali nazionali a scambiarsi le informazioni bancarie.

Jobs Act: ecco come datori lavoro controlleranno smartphone e PC dipendenti

Grande Fratello già attivo: ma c’è una regola che i “capi” dovranno rispettare.

Jobs Act, Grande Fratello in azienda. Garante privacy dice “no a controlli invasivi”

Il Governo quasi non nota il monito, per Boschi si tratta solo di “un auspicio”. Il caso: “Manpower segue i lavoratori Expo con una app”

Jobs Act, è bufera: “sì a controlli a distanza su pc e cellulari lavoro”

“Accordo sindacale o autorizzazione ministeriale non sono necessari”. Cancellato Art. 4 Statuto Lavoratori. Cgil: “E’ un colpo di mano, daremo battaglia”