SuperCashback: latitano i pagamenti dei maxi rimborsi da 1500 euro

30 Novembre 2021, di Alessandra Caparello

Ancora a bocca asciutta chi ha preso parte al cashback di Stato ma ancora non ha ricevuto il pagamento del super rimborso, quello da 1500 euro.

Cominciamo col dire che il cashback,  il rimborso del 10% sull’importo degli acquisti che effettui con carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento in negozi, bar e ristoranti, supermercati e grande distribuzione o per artigiani e professionisti, è stato sospeso in via definitiva dal governo Draghi.

Il meccanismo del Cashback era stato ideato dl governo giallo-rosso M5S-Pd per incentivare l’uso di bancomat e carta di credito, prevedendo la restituzione sul conto corrente fino a 150 euro ogni sei mesi per chi, nello stesso periodo, avesse effettuato almeno 50 pagamenti elettronici. Al presidente del Consiglio, Mario Draghi, non è mai piaciuto il meccanismo del cashback e le spese che gravano per i conti dello Stato. Si parla di i 1,75 miliardi per l’attribuzione dei rimborsi e la copertura delle spese per tutto il 2021. La misura era poi finita nel mirino della Banca centrale europea, che aveva sottolineato i casi di abuso dello strumento con “furbetti”che dividevano lo stesso pagamento in più operazioni per avere diritto al maxi rimborso finale di 1.500 euro per i primi centomila aderenti della classifica dei maggiori utilizzare di carte e bancomat.

Supercashback: chi attende il rimborso di 1500 euro

Accanto al cashback, l’ex governo aveva introdotto il Supercashback, un maxi rimborso di 1.500 euro ogni sei mesi.

Si ha diritto al SuperCashback se si rientra nei primi 100.000 cittadini che hanno totalizzato, in un semestre, il maggior numero di transazioni con carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento. Sono validi gli stessi acquisti del Cashback e conta il numero di transazioni, non gli importi spesi (ad es. un caffè vale come un televisore).

I 100 mila che hanno diritto al Super Cashback riceveranno il rimborso entro il 30 novembre 2021 come si legge sul sito Cashless Italia.

Ma ad oggi tali pagamenti latitano. La Consap ha precisato che “in merito al rimborso del c.d. supercashback si informa che sono in corso di finalizzazione le procedure amministrative relative all’erogazione dei pagamenti spettanti agli aventi diritto. Pertanto già nei prossimi giorni Consap potrà procedere al completamento degli accrediti”.