Sondaggi, elezioni: scendono tutti tranne Ingroia e Monti

16 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Tutti si aspetterebbero il prosieguo della rimonta della coalizione PdL-Lega, che negli ultimi giorni ha ridotto a 10 punti il gap di svantaggio dall’alleanza PD-Sel.

E invece sono i due ‘poli opposti’ Monti e Ingroia a guadagnare terreno. Secondo le rilevazioni Tecné per SkyTg24 di oggi, tutti i partiti sarebbero in discesa tranne Rivoluzione Civile dell’ex pm e la lista del premier uscente.

Questi i numeri nel dettaglia: in flessione il centrosinistra (-0,5%), il centrodestra (-0,4%) e il Movimento 5 Stelle (-0,4%). A recuperare questi voti sarebbero proprio Mario Monti e Antonio Ingroia.

Da tenere in considerazione anche che i “non voto” stanno diminuendo, sempre secondo Tecné, “in maniera continua e sensibile dall’inizio della campagna elettorale”. Merito probabilmente dell’ingresso in politica di Ingroia, dichiaratamente “anti casta”.

La crescita dei consensi nei confronti della Lista Monti si puo’ invece piuttosto interpretare come un segno del fatto che la politica stia tornando ad appassionare. O forse che, molto piu’ semplicemente, la gente si e’ gia’ rassegnata.