Sestetto di banker per Banca Mediolanum

19 Ottobre 2018, di Alessandro Chiatto

Con l’ingresso di 6 nuovi professionisti a settembre salgono a 86 i nuovi consulenti finanziari inseriti nella rete di family banker di Banca Mediolanum dall’inizio dell’anno, 37 dei quali provenienti da altri istituti bancari. Dei 6 nuovi banker inseriti a settembre, 5 sono ex bancari: Giuseppe Allegra, Giuseppe Cagnina, Raffaele Ciaccia, Paola Ferraro e Francesco Paolo Persampieri. Il gruppo di professionisti coordinato da Valter Schneck, Regional Manager della Sicilia, si arricchisce con l’ingresso di Giuseppe Allegra, attivo su Catania. Assunto nel 1993 dall’allora Banca Popolare Santa Venera, fusasi nell’ex Credito Siciliano, Allegra assume ruoli di crescente rilevanza fino a diventare responsabile di agenzia.

Entra nel team di banker guidato da Claudio Gilioli, Regional Manager di Toscana e Umbria, Giuseppe Cagnina, 48 anni, attivo su Firenze. Bancario per Chianti Banca dal 2012, Cagnina lascia il ruolo di vice titolare di filiale. Nella squadra di consulenti finanziari capitata da Walter Marongiu, Regional Manager della Puglia, si inserisce Raffaele Ciaccia, 36 anni, operativo su Bari. Bancario dal 2002 al 2011 per il vecchio Banco di Napoli, ora Intesa Sanpaolo, Ciaccia lascia Deutsche Bank in qualità di direttore di filiale. Nel gruppo di banker coordinato da Curio Moretti, Regional Manager di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, si inserisce Paola Ferraro, operativa su Novara. Assunta nel 1984 dall’allora Cariplo, Ferraro matura un’esperienza sempre più qualificante in diverse filiali, fino a diventare gestore premium. Francesco Paolo Persampieri, 41 anni, attivo su Monza e Brianza, entra nel team guidato da Ciro della Valle, Regional Manager della Lombardia. Persampieri esce da CheBanca!, dove ricopriva il ruolo di advisor dal 2016. Nei 15 anni precedenti ha occupato diverse posizioni in Banca Woolwich, ora Barclays Bank.