Sanzioni a Russia: stop ai voli low cost Aeroflot

4 Agosto 2014, di Redazione Wall Street Italia

MOSCA (WSI) – La Dobroliot Airlines, una controllata low cost della compagnia aerea russa Aeroflot, ha sospeso i voli dopo essere stata colpita dalle sanzioni contro Mosca decise dall’Unione europea a causa della posizione del Cremlino nella crisi ucraina. Lo fa sapere la stessa societa’ in una nota.

La settimana scorsa il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si è unito all’Unione Europea per rafforzare le pressioni economiche sulla Russia, nel tentativo di spingere il Cremlino ad abbandonare il suo sostegno ai separatisti in Ucraina.

Le ultime misure americane ed europee colpiscono i maggiori settori dell’economia Russia, inclusa energia, difesa e finanza. Le sanzioni colpiscono cinque della sei maggiori banche statali russe e sono tese a limitare il loro accesso ai mercati del debito Usa.

Secondo gli analisti “La guerra fredda economica con la Russia sta diventando sempre piu calda. Ha effetti pesanti, specie perchè la Russia entrerà in recessione se si va avanti cosi – dice Robert Halver, analista di mercato tedesco – Sono tre i settori principali colpiti: capitali, high-tech e armamenti. Il Paese entrerà in recessione. E anche l’Europa ne risentirà, specialmente la Germania che lì ha investito molto.”

La crescente tensione tra Washington e Mosca sul tema ucraino ha fatto inoltre deragliare l’accordo che prometteva una delle più grandi collaborazioni mai esistite tra scienziati nucleari.

Il New York Times riporta come 11 mesi fa che il segretario dell’energia nucleare americano, Ernest J. Moniz, era andato a Vienna a firmare l’accordo. Questo sarebbe stato un ulteriore indicazione di come recentemente l’amministrazione Obama credeva nella possibilità di costruire un buon rapporto tra la Russia e l’Occidente.