Salone Risparmio, Baron (MFS): “prossimi cicli espansivi inferiori”

12 Aprile 2018, di Alessandro Chiatto

In occasione della nona edizione del Salone del Risparmio organizzato da Assogestioni, come ogni anno Wall Street Italia ha intervistato i protagonisti del mondo del risparmio gestito e della consulenza finanziaria italiana. Il Salone del Risparmio si svolge presso MiCo – Milano Congressi, il centro congressi più grande d’Europa.

Andrea Baron, Managing Director di MFS, parla delle tecnologie disruptive nel mondo energetico, un settore meno nel focus rispetto a quello tecnologico, ma con un grande impatto sulla vita di tutti i giorni. “A MFS abbiamo introdotto una ricerca delle tecnologie disruptive quando analizziamo i bilanci societari per capire nel futuro quali potrebbero essere i vincitori e i perdenti”, afferma Baron, secondo cui, sul fronte dell’economia, l’ottimismo di inizio anno si è attenuato, con un iniziale rallentamento a livello globale.

“Ci aspettiamo che i prossimi cicli di espansione dell’economia siano inferiori agli attuali per le tre D, debito pubblico, calo demografico che non permetterà un miglioramento della produttività e per la digitalizzazione che dà una spinta deflazionistica.

“Non prevediamo dal punto di vista obbligazionario un forte rialzo dei tassi, mentre sul fronte dell’azionario, gli utili aziendali come dinamica stanno iniziando a scendere”, ha detto Baron, “e per questo in MFS stiamo già discutendo con i clienti come partecipare a questa buona performance dei mercati finanziari e allo stesso tempo ridurre i rischi. Lo facciamo garantendo soluzioni molto trasparenti e offrendo quella liquidità che permetterà di accumulare a prezzi molto più bassi quando i mercati scenderanno”.