Salone del risparmio 2019, i temi e i partecipanti chiave

19 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Si avvicina l’appuntamento con il Salone del Risparmio, l’evento organizzato da Assogestioni che si svolgerà presso il Mi.co. di Milano fra il 2 e il 4 aprile. Quest’anno le conferenze avranno come filo conduttore il tema della sostenibilità, declinata nelle varie forme significative per il mondo degli investimenti.

“L’integrazione sistematica dell’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo è diventata requisito imprescindibile per gli asset manager e gli investitori. Una valutazione inaccurata o una presentazione fuorviante dei rischi climatici o ambientali di altra natura dei prodotti finanziari possono costituire un rischio per la stabilità del mercato”, si legge sul sito del Salone del Risparmio.

La rivoluzione Esg è nei numeri: la società di consulenza gestionale McKinsey stima che circa un quarto degli asset gestiti del mondo adottano criteri di investimento sostenibili, mentre in Italia gli investimenti socialmente responsabili sono cresciuti di sette volte negli ultimi 10 anni”.

Savona al suo esordio da presidente Consob

In particolare, gli argomenti saranno suddivisi in sette sezioni: Risparmio responsabile e inclusivo, Consulenza finanziaria e distribuzione, Mercati e asset allocation, Servizi finanziari e Fintech, Sostegno all’economia reale e previdenza, Finanza comportamentale e investimento consapevole, Educazione finanziaria e formazione professionale.

Sono più di 100 le aziende che hanno già confermato la propria partecipazione. Oltre a queste animeranno le conferenze personalità dal mondo dell’accademia, del giornalismo e delle istituzioni.

Fra gli appuntamenti, non manca anche un incontro fra il dg di Assogestioni, Fabio Galli, e il “presidente della Consob”, non ancora nominato esplicitamente nel programma ufficiale, ma che dovrebbe – in seguito all’accordo del Cdm sul suo nome, essere Paolo Savona (già ministro per i rapporti con l’Ue).

Dal mondo accademico una presenza di primo piano sarà quella di Jeffrey Sachs ex direttore dell’Earth Institute e professore alla Columbia University – ritenuto una delle persone più influenti al mondo secondo la rivista Time (2004 e 2005). Sachs, noto per i suoi lavori sull’economia dei Paesi in via di sviluppo sarà relatore in una conferenza intitolata “Il ruolo del risparmio nell’era dello sviluppo sostenibile”, fissata per il 4 aprile.