Salone del Risparmio: 10.000 iscritti per 115 conferenze ed incontri

8 Settembre 2021, di Massimiliano Volpe

Sono più di 10.000 gli iscritti al Salone del Risparmio 2021 che torneranno a incontrarsi dal 15 al 17 settembre alla fiera MiCo di Milano.

L’evento organizzato da Assogestioni rappresenta da sempre una grande opportunità di sviluppo professionale e di networking per i professionisti della consulenza finanziaria: è l’unico luogo dove poter incontrare in 3 giorni 170 marchi e approfondire gli argomenti fondamentali per la propria preparazione, grazie a un ricco programma di appuntamenti con 115 conferenze e seminari formativi animati dalla partecipazione di più di 350 relatori.

Al centro dei dibattiti ci saranno le strade per attrarre verso il mondo degli investimenti la liquidità a vantaggio dei risparmiatori e del sistema economico, le nuove opportunità della digitalizzazione e il ruolo dell’industria per combattere il cambiamento climatico, per ridurre le diseguaglianze e per un migliore sviluppo del capitale umano.

Salone del Risparmio: gli appuntamenti della tre giorni

Nella prima giornata (ore 9.45, sala Silver) l’attenzione sarà catalizzata dalla conferenza inaugurale incentrata sul titolo di questa edizione “Da risparmiatore a investitore: la liquidità per costruire nuovi mondi” che avvierà la discussione su come costruire il futuro e quali sono le caratteristiche che avranno i nuovi mondi che ci attendono.
Il presidente di Assogestioni, Tommaso Corcos, introdurrà l’argomento a partire dallo stato dell’industria in Italia e a livello globale, approfondendone i trend e le sfide per un futuro in cui innovazione e sostenibilità stanno cambiando non solo il mondo finanziario ma i modelli di business in tutti i settori economici. La conferenza proseguirà con l’intervento di Alessandro Rivera, direttore generale del Tesoro, e il keynote speech di Frédéric Laloux, uno dei massimi esperti mondiali di organizzazione aziendale.

Tra gli appuntamenti da non perdere, la presentazione del 2° Rapporto Censis-Assogestioni sulle scelte di investimento degli italiani all’interno della conferenza intitolata “Da risparmiatore a investitore sostenibile” (ore 12.00, sala Silver).

Nella seconda giornata è la volta della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, che interverrà in chiusura della conferenza “Smart working, da necessità a scelta di inclusione”. L’incontro approfondirà la diffusione attuale e l’interesse a sviluppare in futuro piani di smart working da parte delle Sgr italiane ed estere operanti in Italia. Iniziative in grado di promuovere benessere, engagement e inclusione. Durante la conferenza verranno presentati da Mariano Corso, Docente di Leadership & Innovation del Politecnico di Milano, gli esiti di una ricerca che Assogestioni ha affidato all’ateneo proprio su questo tema.

Al centro della terza giornata le strade per la costruzione di un’economia più sostenibile e responsabile saranno, con la conferenza di chiusura dal titolo “Visioni sostenibili. Strategie per l’ambiente e la società” che vede in programma anche l’intervento istituzionale di Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica, e il keynote speech del botanico Stefano Mancuso.

Spazio per gli incontri

La partecipazione al Salone del Risparmio si completa con la possibilità di fare networking e incontrare direttamente i rappresentanti di oltre 120 aziende presso l’area espositiva. Non mancheranno inoltre gli spazi dove poter lavorare, conversare e anche tenere delle riunioni. Sarà infatti allestita un’ampia e confortevole area lounge, a cui quest’anno si aggiungerà uno spazio verde di 600mq in prossimità dell’ingresso. È il primo tassello del progetto “Alberi Infiniti”, la nuova iniziativa di Assogestioni che simboleggia l’impegno dell’industria nell’affrontare la sfida ambientale.

Ci sarà anche una grande edicola economico-finanziaria, dove seguire le principali notizie del giorno e trovare le maggiori testate italiane del settore, e come il bookshop dell’evento a cura della Libreria Hoepli, in cui trovare i volumi scritti dai relatori, incontrare alcuni di loro e poter chiedere una dedica autografata.

Uno occhio di riguardo anche per il food che guarda al futuro e che pone al centro i temi della sostenibilità e dell’innovazione grazie alla collaborazione con Identità Golose Milano. L’Hub Internazionale della Gastronomia ha ideato un concept innovativo costituito da un temporary restaurant di cucina d’autore che vedrà protagonisti tre chef stellati: Andrea Ribaldone, Ivano Ricchebono e Simone Breda.
Sarà presente, inoltre, una food court che coinvolgerà grandi artigiani e offrirà ai visitatori l’opportunità di fare un’esperienza di acquisto e di degustazione innovativa.