Al Salone del Risparmio si parla di formazione, smart working ed educazione finanziaria

25 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Per prepararsi al futuro, senza dimenticare i cambiamenti in atto, è necessario investire sul capitale umano e, tra le principali direttrici di sviluppo dell’industria del risparmio gestito, spiccano lo sviluppo della formazione professionale, il sostegno alla cultura della diversità e l’educazione finanziaria, come testimoniano le oltre 100 conferenze del Salone del Risparmio che sarà possibile seguire dal 15 al 17 settembre 2021 al MiCo di Milano e online su FR|Vision.

Con il Salone del Risparmio giunge alla sua 5° edizione ICU – Il tuo Capitale Umano, il programma promosso da Assogestioni che si propone di avvicinare i giovani con competenze di tipo gestionale, economico, giuridico e quantitativo a una carriera nel risparmio gestito e che mette a disposizione tirocini formativi: per conoscere le società aderenti e partecipare alle selezioni, i candidati sono invitati a caricare il proprio cv sul sito www.iltuocapitaleumano.it.

Il programma prevede una giornata di formazione e orientamento al Salone, venerdì 17 settembre, con la conferenza intitolata “Il capitale umano nell’era digitale” (ore 9.30, sala Red 2) per ascoltare le testimonianze di chi lavora nel settore e per incontrare i rappresentanti di Sgr italiane ed estere.

Il progetto nella sua edizione precedente ha totalizzato numeri importanti: 2.450 neo-laureati e laureandi coinvolti per cercare un’opportunità di lavoro nel settore; oltre 200 colloqui conoscitivi; 672 nuovi CV caricati sul sito del progetto.

Assogestioni inoltre considera la formazione professionale come un elemento strategico e complementare all’educazione finanziaria nel processo per trasformare il risparmio in investimenti. È per questo che l’Associazione ha da tempo avviato un processo per investire sulla formazione dei consulenti affinché possano coltivare le proprie competenze e farsi promotori culturali dell’alfabetizzazione finanziaria dei clienti. In questo senso si inseriscono il percorso tematico dedicato (P6 – Educazione e formazione), le 60 ore di formazione professionale e le oltre 20 conferenze certificate da EFPA Italia e CFA Society Italy.

Smart working: come può aiutare le famiglie

Sempre in tema di lavoro, il Salone quest’anno dedicherà attenzione allo smart working e delle misure dedicate al mondo del lavoro che potranno contribuire a ridurre le diseguaglianze di genere a patto che siano accompagnate da modelli culturali che garantiscano che uomini e donne possano fruire in modo paritetico di queste forme di flessibilità.
Assogestioni ha infatti affidato al Politecnico di Milano una ricerca per approfondire la diffusione attuale, nonché l’interesse a sviluppare in futuro, iniziative di smart working da parte delle Sgr, partendo dall’analisi dell’esperienza di remote working fatta nell’ultimo anno. Gli esiti della ricerca verranno presentati da Mariano Corso, docente di Leadership & Innovation del Politecnico di Milano, giovedì 16 settembre 2021 (ore 16.45, sala Red 2) nella conferenza intitolata “Smart working, da necessità a scelta di inclusione” in cui sarà protagonista anche il ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

Educazione finanziaria, il 17 settembre per il grande pubblico

Venerdì 17 settembre, giornata aperta anche al pubblico, il Salone del Risparmio come da tradizione dedica spazio all’educazione finanziaria e alle necessità di pianificazione finanziaria degli investitori privati.
Risparmiatori, famiglie e studenti potranno accedere a circa 30 conferenze: un’occasione importante per conoscere gli strumenti di risparmio e sviluppare una cultura per investire con crescente consapevolezza.