S&P abbassa il rating a Barclays, Deutsche Bank e Credit Suisse

3 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – I tre colossi del credito Barclays, Deutsche Bank e Credit Suisse hanno subito un downgrade dall’agenzia Standard & Poor’s.

Le nuove regole bancarie e “condizioni di mercato incerto” minacciano il loro business.

Il rating sul debito a lungo termine delle tre banche è stato tagliato ad “A” da “A+”. Contestualmente, l’agenzia di valutazione ha confermato il giudizio a breve termine ad “A-1” e a lungo termine “A” di Ubs. L’outlook per tutti gli istituti è stabile.

“Riteniamo che gli obbligazionisti di queste tre banche facciano fronte a un aumento dei rischi sul credito, a causa delle regole più severe del settore, dei mercati globali fragili, delle economie stagnanti dell’Europa e dell’aumento del rischio che affrontino cause legali a seguito della crisi finanziaria”, ha scritto S&P.

La scorsa settimana il rischio sui bond di Credit Suisse e Barclays è balzato al record di quest’anno. Di fatto, i credit default swap a cinque anni che assicurano il debito di Credit Suisse dal rischio di default è balzato lo scorso 24 giugno a 135 punti base, al massimo da ottobre, mentre i contratti su Barclays sono saliti a 177,7, al record da novembre. I cds su Deutsche Bank sono cresciuti a 129,7 lo stesso giorno, al massimo da marzo.