Russia aumenta riserve auree del 40%

5 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

MOSCA (WSI) – Per rimediare alla fuga di capitali, la Russia ha annunciato ieri, senza per la verità troppi proclami, che aumenterà le riserve auree del 40% portandole a $500 miliardi.

La banca centrale russa è determinata a riportare le riserve auree ai livelli visti in precedenza nel biennio 2012-2013. Al momento la somma detenuta nei forzieri è di $360,5 miliardi.

“Gli ultimi avvenimenti ci hanno spinto a riprendere in considerazione le nostre idee sui livelli sufficienti e necessari di riserve auree”, ha detto Elvira Nabiullina, presidente della banca centrale.

L’economia russa, secondo la donna banchiere, ha bisogno di un ammontare tale da poter ricoprire i deflussi di capitale previsti nei prossimi 2-3 anni.

Al prezzo artificialmente manipolato di oggi, i 500 miliardi di dollari si traducono in 119,1 milioni di once ovvero 3.463 tonnellate metriche di oro.

Ora rimane da vedere come risponderà il cartello bancario occidentale.

(DaC)