Re Carlo III eredita un patrimonio da capogiro. Ecco a quanto ammonta

12 Settembre 2022, di Mariangela Tessa

Ha aspettato più di ogni altro erede al trono il giorno fatidico. Dopo l’attesa di una vita, Carlo è stato incoronato re, compiendo a 73 anni suonati un destino segnato sin dalla sua nascita, avvenuta nel 1948, ai tempi del nonno Giorgio VI. E lo fa come successore di Elisabetta II, regina dei record, fra non pochi interrogativi.

Non sempre amato, spesso criticato, re Carlo III ha beneficiato fin qui di rendite importanti legate al Ducato di Cornovaglia, creato nel 1337 proprio allo scopo di sostenere finanziariamente il futuro monarca. Parliamo di oltre 50 mila ettari di terreni agricoli, aziende e proprietà, che fruttano oltre 20 milioni di sterline all’anno. Un tesoro che passerà al principe William, ora primo nella linea di successione. Certo Carlo, che ha un patrimonio netto stimato da Forbes pari a $ 600 milioni, non resta a bocca asciutta: erediterà la fortuna privata di sua madre.

Il patrimonio di Carlo

Il patrimonio di Carlo III, che i media definiscono colossale e che non subirà alcuna tassazione: si parla di circa 28 miliardi di dollari di beni appartenenti alla Crown Estate, oltre a Buckingham Palace, il Ducato di Lancaster, il Ducato di Cornovaglia, Kensington Palace e la Crown Estate Scotland.

Si tratta di beni che non è possibile vendere, ma da cui la famiglia reale riceve ogni anno il 25% dei profitti. Il resto va al Tesoro britannico. Nell’anno fiscale terminato il 31 marzo 2020, ad esempio, la Crown Estate ha incassato profitti per oltre 475 milioni di dollari. Di questi, circa 120 milioni di dollari  sono stati impiegati dai reali per spese ufficiali, inclusi viaggi, buste paga, sicurezza ecc. 

Chi è re Carlo III

Nato il 14 novembre 1948 a Buckingham Palace, figlio primogenito di Elisabetta II e del duca di Edimburgo Filippo, ha assunto il titolo di Principe del Galles, che spetta all’erede al trono, quando aveva dieci anni. Carlo è il primo membro della Royal Family a essersi laureato (Bachelor of Arts), rompendo quindi con la tradizione della Casa reale di iscriversi subito nelle forze armate. Molto attivo sul fronte delle attività filantropiche (è impegnato in 350 organizzazioni), il più longevo principe di Galles, accompagnato fino ad oggi dalla nomea di “eterno erede“, ha dalla sua la pazienza di chi ha saputo attenersi per lunghi anni al ruolo a lui assegnato.

Ora al suo primogenito William, principe della nuova generazione, cui per ora spetterà invece una funzione di braccio destro.

Quello che tuttavia resta impresso nella memoria collettiva è la vita sentimentale di Carlo III. Sposato con Diana Spencer nel 1981, i due si separano nel 1992 e divorziarono ufficialmente nel 1996. Solo un anno prima che la principessa perdesse la vita, il 31 agosto 1997, insieme al compagno Dodi Al. Fayed,  in un incidente stradale nella galleria sotto il ponte de l’Alma a Parigi. Nel 2005 Carlo ha sposato Camilla Shand, con la quale ha avuto una relazione prima e durante il matrimonio con Diana, ora incoronata nel ruolo di regina consorte.