Polizze vita, da Ivass “perplessità sui costi di unit linked e multiramo”

15 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

E’ proseguito anche nel secondo semestre 2020 l’ampliamento dell’offerta di nuove polizze vita in Italia: 106 nuovi prodotti che, aggiunti ai 144 della prima metà dell’anno portano a 250 le nuove offerte presentate dalle compagnie l’anno scorso.
Secondo l’ultimo rapporto dell’Ivass, l’autorità di vigilanza sul comparto, le compagnie continuano a lanciare e offrire prevalentemente nuove polizze multiramo (ovvero prodotti derivanti dalla combinazione di rivalutabili di ramo I e unit linked di ramo III) e forme di tipo rivalutabile.

Il focus dell’Ivass su costi e rendimenti

Si tratta entrambi i casi di Prodotti di investimento assicurativo (o IBIPs), un categoria che in quest’ultimo documento dell’Ivass, è stata messa sotto la lente per comprendere quanto siano profittevoli per gli investitori alla luce dei costi applicati.

“A livello di costi negli IBIPs, la riduzione attesa, in termini percentuali, dei rendimenti annuali delle polizze dovuta ai costi risulta, in taluni casi riferiti alle unit linked e alle multiramo, molto elevata e tale da destare perplessità circa la profittabilità dei prodotti per i clienti”, ha scritto l’Ivass nell’analisi dei Trend dell’offerta dei prodotti assicurativi. In merito ai costi dei prodotti di investimento assicurativo, l’Istituto ha fatto sapere che “è in corso u’analisi specifica”.

Il costo dei prodotti di investimento assicurativi sono stati calcolati ricorrendo all’indicatore sintetico Reduction in yield (RIY). Questo indicatore, spiega l’Ivass, rappresenta la riduzione attesa, in termini percentuali, dei rendimenti annui dell’investimento dovuta ai costi che gravano sul prodotto (siano essi una tantum, ricorrenti o accessori). Quanto maggiore è il valore del RIY tanto più elevato è il livello dei costi complessivi che gravano sul prodotto e che abbattono la performance dell’investimento.

Polizze vita, unit linked le più care

Quali sono dunque gli IBIPs che a conti fatti risultano più costosi? Sia nel caso delle unit linked sia per quello delle polizze multiramo “i valori di RIY delle opzioni finanziarie sottostanti sono generalmente compresi tra l’1,5% e il 4%”.

Più nel dettaglio il 35% delle multiramo e il 40% delle unit linked presentano costi nell’ordine del 3-4%. A superare valori di RIY del 4% sono, invece, l’8% delle polizze multiramo e ben il 43% delle unit linked.
“Al contrario i prodotti rivalutabili si confermano i meno costosi, con valori di RIY generalmente compresi tra l’1% e il 2%”.