Pensione obbligatoria per i dipendenti pubblici

20 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Con il decreto Madia il governo dà il via a un ricambio generazionale dei dipendenti pubblici si può dire definitivamente avviato.

La pensione sarà obbligatoria per tutti coloro i uali hanno raggiunto l’età pensionabile. Il decreto che porta la firma del ministro della Semplificazione e della Pubblica Amministrazione ridefinisce la disciplina della risoluzione unilaterale.

Spetterà alle singole amministrazioni verificare “la ricollocazione totale o parziale del personale”.

Nella circolare dal titolo chilometrico si legge che “i prepensionamenti non possono essere conteggiati nell’immediato come risparmi utili ai fini del calcolo del budget da destinare a eventuali assunzioni”.

Inoltre, “non sono consentite assunzioni né di vincitori di concorso né di idonei finchè non è riassorbito il personale in eccedenza nelle aree/categorie nelle quali è dichiarata l’eccedenza e non si sono create ulteriori vacanze in relazione al pensionamento ordinario”.

Le varie amministrazione che dovessero dichiarare personale in eccedenza non potranno ripristinare i posti soppressi nella dotazione organica.

Fonte: Governo.it

(DaC)