Patto Letta-Renzi su abolizione Senato e doppio turno elezioni

4 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Abolizione del Senato e doppio turno di collegio come in Francia. Ecco il vero caposaldo su cui verrà edificato il patto che consentirà al governo di andare avanti fino alla primavera del 2015.

Un piano in tre mosse per costruire l’architrave della nuova maggioranza che sostiene l’esecutivo Letta. Una svolta che contiene una potenziale rivoluzione per il nostro sistema politico e istituzionale.

Si tratta di un accordo che non prevede solo un asse tra il futuro segretario del Pd, Matteo Renzi, e il presidente del Consiglio. Ma si tratta di una piattaforma che coinvolgerà sia il leader dell’Ncd, Angelino Alfano, sia il capo di Scelta Civica, Mario Monti. Sarà messo alla prova mercoledì prossimo e poi a gennaio.

L’obiettivo è una sorta di “accordo alla tedesca”, ossia l’intesa programmatica siglata a Berlino tra la Merkel e i socialisti dell’Spd per la nascita della Grosse Koalition.

La svolta sul doppio turno di collegio alla francese è una assoluta novità. Per l’Ncd è l’occasione per liberarsi dall’abbraccio mortale di Forza Italia e di Silvio Berlusconi.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da La Repubblica – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved