Oro, argento, S&P ed euro: ecco cosa stanno facendo i grandi speculatori

25 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’ultima volta che i maggiori hedge fund hanno acquistato oro a ritmi così aggressivi, incrementando le proprie esposizioni speculative long su base netta e nella settimana, è stato nel luglio del 2005.

L’aumento delle puntate long è stato superiore ai 45.000 contratti, stando a quanto ha riportato il CFTC, e ha portato l’esposizione al record in tre mesi, a $14,8 miliardi dai precedenti $9,2 miliardi di rialzo della settimana precedente.

Acquisti scatenati anche sull’argento, con i grandi speculatori che hanno aumentato le posizioni nette lunghe non commerciali sui relativi futures di quasi 22.000 contratti, anche in questo caso al valore più alto in tre mesi, a $4,4 miliardi da $2,4 miliardi della settimana precedente.

E’ di qualche ora fa, intanto, la pubblicazione dell’indice che monitora su base settimanale il sentiment degli investitori sull’oro, relativo alla settimana che è terminata lo scorso 22 maggio.

Anche da tale report risulta che gli speculatori hanno incrementato le scommesse bullish sull’oro. Stando al report, il 63,2% dei partecipanti al mercato ha continuato a detenere posizioni lunghe sui futures sull’oro, contro il 45,7% della settimana precedente. Una percentuale compresa tra il 50% e il 70% indica un sentiment rialzista per l’asset, considerato bene rifugio per eccellenza, e il cui appeal potrebbe è spiegato con le aspettative di un rialzo dei tassi da parte della Fed.

Il rapporto ha messo anche in evidenza che il 34% degli investitori ha tenuto posizioni lunghe sul rapporto eur/usd, contro il 28,9% precedente, mentre il 44% scommette sul rapporto sterlina/dollaro, anche in questo caso in miglioramento rispetto al 30,1% precedente. Sui mercati azionari, il 35,4% degli investitori è stato long sullo S&P 500 la scorsa settimana, meglio del 23,8% della settimana precedente.

Un dato tra il 30% e il 50% rimane però ribassista; tra il 50% e il 70% il sentiment è bullish. Al di sopra del 70% si parla di condizioni di ipercomprato, mentre al di sotto della soglia del 30% di condizioni di ipervenduto. [ARTICLEIMAGE]

Fonte: Investing.com