Omicidio nel mondo della finanza: muore il mago di Wall Street Thomas Gilbert

5 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Omicidio nel mondo della finanza. Thomas Gilbert, 70 anni, fondatore dell’hedge fund da $200 milioni Wainscott Capital Partners Fund, è stato ucciso dal suo figlio trentenne. Stando al Wall Street Journal, il corpo senza vita di Gilbert è stato rinvenuto nel suo appartamento di Turtle Bay (East Side, Manhattan, New York), con accanto una pistola, dalla moglie distrutta, che ha chiamato il 911 alle 15.31 ora di New York.

In base alle prime ricostruzioni dell’accaduto, Gilbert e suo figlio stavano discutendo sul loro rapporto prima della tragedia, ma la polizia non sarebbe ancora a conoscenza dei motivi. Il figlio, Thomas Gilbert Jr si è dato inizialmente alla fuga, barricandosi poi nel suo appartamento di Chelsea, prima di essere arrestato.

Uno dei portieri dell’edificio di lusso ha raccontato di aver visto entrare Gilbert Sr ieri mattina e lo ha descritto come una persona “amichevole, molto gentile, un gentiluomo”.

La polizia ha dichiarato che l’uomo è deceduto per un unico colpo di pistola che ha centrato la testa. Noto come un mago di Wall Street, Gilbert aveva fondato l’hedge fund nel 2011 ed era conosciuto per investire soprattutto nel comparto biotech.

In un’intervista rilasciata lo scorso novembre, aveva motivato il successo della sua società proprio con gli investimenti nei fondi biotecnologici. La vittima, dopo gli studi a Princeton e ad Harvard, aveva alle spalle più di 40 anni di esperienza nel mondo della finanza.
[ARTICLEIMAGE]
In precedenza aveva fondato il fondo attivo nell’acquisizione di asset biotech, Syzygy Therapeutics.

(Lna)