Wall Street: S&P 500 aggiorna i massimi, vola il petrolio

21 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

Quarta seduta di fila in rialzo ieri per la Borsa di New York. All’indomani della riunione della banca centrale Usa, l’S&P 500 ha raggiunto un nuovo massimo intraday e ha chiuso in territorio record per la prima volta dal 30 aprile scorso.

Nel finale, il DJIA è salito di 249,17 punti, lo 0,9%, a quota 26.753,17, circa 75 punti sotto il record del 3 ottobre scorso. L’S&P 500 ha guadagnato 27,72 punti, lo 0,95%, a quota 2.954,18 ma si era spinto fino a 2.958,06. Il Nasdaq Composite ha aggiunto 64,02 punti, lo 0,8%, a quota 8.051,34, la prima giornata sopra quota 8mila dal 6 maggio.

Il petrolio ha messo a segno il maggiore rally giornaliero del 2019 alla luce di nuove tensioni tra Stati Uniti e Iran. Il contratto a luglio al Nymex ha guadagnato il 5,4%, a 56,65 dollari al barile, top dal 29 maggio scorso.