Unimpresa: nel 2022 spesa pubblica supererà 900 miliardi di euro

17 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

Oltre 900 miliardi di euro di spesa pubblica nel 2022: questa la stima del centro studi di Unimpresa secondo cui nel triennio 2020-2022 ci sarà una crescita di 59,4 miliardi di euro a +6,8 per cento.

Tra le voci che incideranno di più sull’aumento del debito pubblico troviamo in prima posizione le pensioni, che passeranno dai 277 del 2019 a 305 miliardi, seguite dagli interessi sulle emissioni di bot e btp, in aumento di oltre 9 miliardi da 64 a 73 miliardi e infine gli investimenti pubblici che saliranno da 51 a 60 miliardi.

“La spending review è una chimera, da anni ormai è diventata solo una faccenda da campagna elettorale e un argomento utile per creare costose consessi di esperti che non cavano un ragno dal buco”, ha commentato il vicepresidente Claudio Pucci che ha ricordato “la prima commissione creata quasi 40 anni fa, all’inizio degli anni ’80. Da allora la spesa è solo cresciuta, mentre tagli e razionalizzazioni sono rimasti nel cassetto”.