SocGen: Draghi ha pesci più grossi dell’inflazione da prendere, euro da vendere

7 Febbraio 2017, di Daniele Chicca

La Bce ha pesci più grossi da prendere piuttosto che l’inflazione. Lo sostiene Kit Juckes, global strategist di Societe Generale, che in un intervento a Bloomberg Tv ha esaminato le strategie di politica monetaria di Mario Draghi in un contesto di aspettative inflative in aumento.

Secondo l’analista Draghi sta prendendo tempo, consapevole che ci sono altri grandi problemi in Eurozona, come la disoccupazione e le incertezze politiche ed economiche in generale da risolvere. L’inflazione in Germania, dice Jukes, “è un animale in vita, ma che non sta vagando in tutti i paesi” membri dell’area euro. Detto questo Berlino è preoccupata per i prezzi al consumo e il consiglio dello strategist della banca è quello di “vendere l’euro per via delle incertezze politiche in crescita”.