Mercati: tonfo petrolio, WTI e Brent scivolano -3%

9 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Sui mercati delle materie prime, focus sui prezzi del petrolio, che hanno brindato ieri al forte calo delle scorte Usa, che è stato il maggiore dal 1999. E che oggi registrano forti perdite, facendo un brusco dietrofront.

Il contratto WTI scambiato a New York cede -3% circa a $46,20, mentre il Brent scivola di oltre il 3% a $48,37.

Incide il rialzo, sul mercato del forex del dollaro, successivo alle dichiarazioni di Eric Rosengren, numero uno della Fed di Boston, che riaccendono le paure di un imminente rialzo dei tassi Usa.