Mercati, correzione è un’opportunità tattica. “Comprate oro ed Europa”

26 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

Pur consapevoli che i rischi deflazionistici legati a Cina, materie prime, geopolitica e i recenti dubbi sulla crescita Usa ci accompagneranno ancora per parecchi mesi, gli analisti di Pictet Asset Management sono convinti che la correzione in atto sui mercati sia una possibile opportunità tattica.

“I mercati stanno prezzando un rischio recessivo (20-25%) che va al di là di quanto giustificato dai fondamentali in essere e consideriamo eccessiva la reazione dei mercati ai dati macroeconomici provenienti da USA e Cina”.

In questa cornice strategica, è opportuno mantenere un atteggiamento prevalentemente cauto, senza rinunciare ad eventuali incursioni tattiche. Motivo per cui “in questa fase Pictet ha deciso di aumentare prima l’oro e poi incrementare marginalmente l’esposizione azionaria soprattutto in Europa (DAX, Eurostoxx e indice bancario area €) ma anche sugli Emergenti (valute e azioni).

“Abbiamo inoltre alleggerito l’esposizione azionaria sui paesi periferici (Ibex e Ftsemib) mentre abbiamo inserito il fondo Pictet – High Dividend Selection (indicazioni positive ricevute dal modello di rotazione tematica) “.

Dopo gli ultimi interventi, il rischio ex-ante del portafoglio si attesta intorno al 5% con azioni al 30% e quota valutaria ex-€ al 20%. La duration della componente obbligazionaria è stata mantenuta bassa (4 anni ma su solo il 50% del portafoglio), sostanzialmente invariata rispetto alla fine 2015.