Istat, schiaffo a Renzi (e agli italiani). Pil II trimestre rivisto al ribasso

3 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Una nuova brutta notizia per l’economia italiana. L’Istat ha rivisto al ribasso il Pil dell’Italia relativo al secondo trimestre del 2016. Il Pil italiano è rimasto invariato su base trimestrale rispetto al primo trimestre dell’anno, salendo dello 0,7% su base annua.

Lo scorso 2 settembre, nella stima dei Conti economici trimestrali, l’Istat aveva parlato di una variazione sempre nulla su base trimestrale, ma +0,8% su base tendenziale, ovvero annua. Innegabile la conferma della debole performance dell’economia italiana, in un momento tra l’altro in cui il governo Renzi è alle prese con l’incognita del referendum costituzionale

Rivista anche la variazione acquisita del Pil per il 2016 a +0,6% dal +0,7% precedentemente comunicato.

Il secondo trimestre del 2016 ha avuto una giornata lavorativa in più sia del trimestre precedente sia del secondo trimestre del 2015.